COVID-19
Vi ricordiamo che ogni organizzatore di evento è responsabile in proprio della sicurezza dei partecipanti e dovrà garantire tutte le procedure di prevenzione previste dalle attuali disposizioni governative tra le quali sanificazione degli ambienti, controllo e registrazione degli accessi, numero massimo di presenze, uso dei dispositivi di protezione individuale e quant’altro utile ai fini della prevenzione dal contagio.

Lo scatto illustrato. Disegni di Saleh Kazemi.

Una mostra di istanti documentati a linee sottili.


Saleh Kazemi è nato a Teheran nel 1992, dove ha vissuto fino all'età di 18 anni.

Nonostante abbia mostrato interessi artistici sin dalla tenera età, inizialmente scelse di intraprendere studi scientifici. Ma dopo il liceo si trasferisce in Italia per studiare Grafica e Design all'Accademia di Belle Arti di Roma.

La fotografia documentaria è stata la sua prima attività professionale, ha partecipato a numerose mostre e ha vinto numerosi premi con i suoi scatti.

Sempre alla ricerca di un linguaggio più personale, e volendo prendere le distanze dai mezzi tecnologici, decide di rinunciare alla fotografia e di dedicarsi al tavolo da disegno.

La sua vita è un viaggio continuo, album da disegno in borsa, in cui disegna le persone, i luoghi e ciò che vede accadere intorno a lui.

Le sue opere sono specchio della quotidianità come serie di momenti di attesa. Disegna le persone sui treni, nelle stazioni, nei caffè, ma il suo sguardo osservante è diverso da quello della telecamera che ha abbandonato. Invece, costruisce uno spazio diverso, condensato, ricco di dettagli e osservato da diversi punti di vista.

 

 

Organizzatore