Michel Patrin


Michel Patrin

Nasce a Parigi nel 1953. Dopo la laurea in architettura a Bordeaux, consegue il master di "alti studi  Europei" al collegio d'Europa di Bruges in Belgio.

Si trasferisce a Roma nel 1979 dove inizie la sua attività professionale di architetto.

Da sempre si dedica alla creazione di disegni, dipinti ed opere con tecniche e materiali diversi.

Fonda con Laura Belforti la Vetrocreare, azienda di vetrate artistiche, riceve negli anni numerosi riconoscimenti realizzando più di 2.ooo opere in Italia e nel mondo.

Ha partecipato a numerose mostre sia personali che collettive ed è attualmente presidente dell'associazione culturale "Associazione Arte altra".

Il percorso professionale e artistico di Michel è caratterizzato dalla sperimentazione di nuovi mezzi esporessivi e da una osmosi creativa tra i diversi ambiti di applicazione del suo operare, un percorso tuttora in divenire, attento ai mutamenti e alle lacerazioni della società contempèoranea ma totalmente autonomo di mode e tendenze.

Esposizioni dell'ultimo anno:

Settembre 2019, L'esercito dell'arte, Palazzo Velli, Roma

Ottobre 2019, La voglia che ci prende per mano, Amaci, Polo culturale, Tolfa

Ottobre 2019, Il luogo degli inganni, Cappella Orsini, Roma

Novembre 2019, Corrispondenza, Primo municipio, Roma

Febbraio 2020, tiny biennale, Temple university, Roma

Febbraio 2020, Di Luce e d'ombra, Vi.P. Gallery, Milano

Luglio 2020, C'era una volta..., Polo culturale, Tolfa

anno 2020  Artisti in permanebza, Vi.P Gallery, Milano

Settembre 2020, Posti ad arte, mercato Testaccio, Roma

Nel prossimo mese:

Ottobre 2020, Posti ad arte, Museo Giannini, Latina

Ottobre 2020, Rome Art Week 2020

 

michel.patrin@gmail.com

www.michelpatrin.it

www.facebook.com/michel.patrin

tel: +39 3398001113

 

 

 

 

Jeux interdits. Acrilico su tela, 80 x 80
Quel che resta. Foto e Acrilico su tela. 80 x 80
Back to work 1.  ferro, vetro e stagno su legno di recupero
Schiarita, acrilico su cartone, 100 x 70

Gli eventi di RAW2016 ancora non sono stati inseriti nel nuovo database, potete visualizzarli su RAW 2016