Roberta Maola

Dati e contatti

Roberta Maola si è formata artisticamente presso l’istituto “A. Valente” di Sora (Fr). Successivamente ha ampliato i suoi interessi allo studio della psicologia, dopo la laurea, presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza", ha lavorato in organizzazioni non profit. Nel 2013 decide di dedicarsi completamente all'arte. Il lavoro di Roberta è una riflessione su arte e psicologia, come linguaggi idiosincratici, angoli opposti da cui esplorare la stessa entità: la produzione singolare e soggettiva di emozioni a partire dai processi di pensiero.

Concorsi: 2022, semifinalista “Art Renewal Center’s 16th international ARC Salon Competition”; 2020, semifinalista “Art Renewal Center’s 15th international ARC Salon Competition”; 2019, Finalista nella categoria Disegno “Premio Arts in Rome 2019” (organizzato da Artists Rome, Margutta Home, Roma).

Collezioni: Centro Studi per l'Arte Contemporanea Fondazione Filiberto e Bianca Menna (le opere acquisite entreranno a far parte della collezione permanente del costituente MuSa - Museo d'Arte Contemporanea di Salerno); Biblioteca Vallicelliana, Roma; MAAM – Museo dell'Altro e dell'Altrove Metropoliz_città meticcia; collezioni private di artisti e critici d'arte.

Mostre personali: 2019, “Sola lì rimase speranza” (progetto artistico di R. Maola, testo di B. Leal Riesco, MACRO – Museo d'Arte Contemporanea – Roma); 2016, "Nessuno sogna ciò che non lo riguarda" (catalogo di A. Ungheri, con saggi di S. Palermo, A. Ungheri, con il patrocinio di Primo Comune di Roma, Galleria “Polmone Pulsante”, Roma); 2015, "Cinquantatré anni sette mesi e undici giorni, notti comprese" (catalogo di G. Del Papa, con testi di R. Rinaldi, G. Del Papa, con il patrocinio del Comune di Casalvieri - FR); "Dissonanze" (catalogo di Mauro Rubini, testi di Beatriz Leal Riesco, Abc Art Gallery, Roma).

Selezione di mostre collettive e progetti artistici: 2020-2021, “Io e Me: autoritratti nel lockdown” (a cura di Cosetta Mastragostino, Mary Angela Schroth e Adriana Caputo, a cura di Sala 1 - Centro Internazionale d'Arte Contemporanea, Roma); "Le altre opere - Artisti che collezionano Artisti" (a cura di Lucilla Catania e Daniela Perego, Claudio Crescentini e Federica Pirani, organizzato da Hidalgo, Dreamingvideo, TRAleVOLTE, gruppo Artiamo, Zètema Cultural Project, promosso da Roma Cultura, Soprintendenza Capitolina ai Beni Culturali, Museo di Roma in Trastevere e Galleria d'Arte Moderna, Roma); “Abbi cura di te” (stagione espositiva virtuale 04 a cura di Maddalena d'Alfonso e Giulia Mura e coprodotta da Superficial Studio - Roma - e Md'A Design Agency - Milano); 2019, "Rete di Ricordi - Progetto per la memoria del museo Tucci" (organizzato e curato da R. Melasecca per “Interno 14 next”, S. Stucky, M. Marinaccio, Macro - Museo d'Arte Contemporanea, Roma); 2018-2017, "Una festa dell'arte. Opera come progetto" (a cura di A. Nassisi, Casa della Cultura, Caprarola – VT); "Umanità Dispersa" (a cura di Roberto Gramiccia, Archivio Menna-Binga, Roma); "Dimensione fragile" (a cura di Paola Paesano, Jasmine Pignatelli, Biblioteca Vallicelliana, Roma); "Natura Bianca" (a cura di Daniela Perego, Vittoria Biasi, Interno14, Roma); 2016-2015, "...il tentativo di una via, l'accenno di un sentiero” presso il Centro di Cultura Omosessuale Mario Mieli, Roma; 2013-14, “Casa mia casa mia” (Sala del Carroccio - Campidoglio, Roma); "Espressioni", mostra itinerante a La Spezia, Taranto, Benevento, Napoli; "Comunicazione urgente" (a cura di Arte PerOGGI, Teatro dei Dioscuri - Complesso del Quirinale, Roma).

“Arte a portar via” 2019 di Roberta Maola Matita su Carta 40/46 cm
L'Attesa 2015 Matita su Carta 63/48 cm
Sogni Oggetto smarrito 2016 Matita su Carta 30/21 cm
69 centesimi 2018 Matita su Carta 30/60 cm
Arte a portar via 2019 Matita su Carta 40/46 cm
YouTube player