Roberta Pugno


Roberta Pugno è nata a Bolzano, si è laureata in Lettere e Filosofia con Carlo Ginzburg. La sua attività espositiva inizia a metà degli anni '80. Ha al suo attivo oltre sessanta personali, più di centocinquanta collettive e quattordici cataloghi. Dal 2010 è direttore artistico dell’Associazione Ipazia Immaginepensiero Onlus.

Principali personali: Studio d'Arte Il Moro, Firenze 1989, Istituto Italiano di Cultura, Monaco (Germania) 1989, Castello di Canossa, Canossa (R.E.) 1993, Museo delle Mura Aureliane, Roma 1996, Palazzetto dell'Arte, Foggia 1997, Palazzo Chigi-Zondadari, S. Quirico d'Orcia (SI) 1998, Palazzo Barberini, Roma 1999, Il Mauriziano Casa dell'Ariosto, Reggio Emilia 2000, Castello Aragonese, L'Aquila 2003, American Academy, Roma 2003, Villa Piccolomini, Roma 2005, Palazzo Altieri, Oriolo Romano (VT) 2006, Sant'Ivo alla Sapienza, Roma 2006, Ambasciata Araba d'Egitto, Roma 2007, Palazzo Valentini, Roma 2008, Palazzo Venezia, Roma 2009, Castel Sant'Angelo, Roma 2009, Galleria d'arte moderna e contemporanea, Latina 2010, Museo Bilotti, Roma 2012, Palazzo Sforza-Cesarini, Genzano di Roma, 2014, Cascina Farsetti, Roma 2014, Galleria della Biblioteca Angelica, Roma 2016, Case Romane del Celio, Roma 2018.

Ha collaborato con le gallerie: Eralov, EdiEuropa e Andrè a Roma; Galleria Helga Wicher, Wuppertal (Germania); Galleria Kontraste, Pietrasanta; Galleria Zammarchi, Milano; Galleria Granelli, Livorno; Galleria Astuni, Fano; Urs Aebi Kunstgalerie, Lucerna (Svizzera). Collettive fuori Italia: Sofia (Bulgaria), Schwelm (Germania), Melbourne (Australia), Gent (Belgio), Barcellona (Spagna).

Cataloghi (1993-2018): La donna e lo straniero, Gilgamesh re di Uruk, Materia e respiro, “L'audaci imprese io canto”, La terra l'acqua l'uomo, Le voci del rifiuto Giordano Bruno, “L'universo tutto infinito”, Pensiero interno, Uomo donna infinito, Materia Energia Pensiero, Nasce da dentro, Materia Infinita, Terrafuoco, La rivolta del pensiero, Immagineparola.

Hanno scritto di lei tra gli altri: Fulvio Abbate, M. Pia Ammirati, Raffaella Bozzini, Gianni Bulian, Silvia Chiodi, Michele Ciliberto, Rosa Cipollone, Mario De Candia, Fabio D’Achille, Gloria Gabrielli, Hilary Gatti, Hussein Mahmoud, Claudio Marra, Tommaso Paloscia, Giovanni Pettinato, Sergio Rispoli, Ingrid Rowland, Claudio Strinati, Marcello Venturoli.

"...Per formazione filosofica e ricerca personale mi rivolgo alle realtà non materiali, all'invisibile che muove le persone, in particolare alle espressioni del "pensiero per immagini". Mi interessa la bellezza che nasce dal rifiuto. La mia presunzione è dare materia, forma e colore al pensiero creativo, quello degli sciamani, delle streghe, degli eroi, degli eretici, dei geni... Mi sono cimentata per oltre dieci anni a dare immagini alla filosofia di Giordano Bruno. Ora vorrei dipingere la sapienza delle immagini e i "movimenti" dell'origine naturale dell'essere umano. Il mio riferimento è la "Teoria della nascita" dello psichiatra Massimo Fagioli e con essa la ricerca sulla realtà non cosciente vissuta nei seminari di Analisi Collettiva" dal catalogo “La rivolta del pensiero”, Biblioteca Angelica, Roma 2016.

“…Ma non tutti sono disposti “a dare l'anima” per poter quotare in borsa la propria produzione. Per fortuna ci sono artisti come Roberta Pugno che, rifiutando i riti imposti dal mondo delle artistar, hanno continuato a fare ricerca, sfidando le difficoltà, provando a sviluppare una propria poetica, senza lasciarsi sviare dalle mode del momento. Cercando, prima di tutto, la realizzazione della propria identità di artista, aprendo con coraggio e coerenza nuove strade anche attraverso un dialogo originale e attualissimo con l'antico, come è riuscita a fare Roberta  con questa sua nuova mostra nelle Case Romane del Celio (...) Come in certe grotte del paleolitico - da Chauvet a Lascaux - dove straordinarie orchestrazioni di immagini assumono la forma di un palinsesto in cui le creazioni più recenti si aggiungono a quelle passate in modo sensibile e originalissimo, anche qui i “graffiti” contemporanei entrano in risonanza con il contesto romano antico, ricreandone gli spazi, dando vita ad un organismo nuovo, vitale, multicentrico e multiprospettico. In questo senso la nuova esposizione dell'artista si presenta come un'opera totale in cui la pittura ridisegna gli spazi evocando profondità e immaginarie aperture”. Simona Maggiorelli, dal catalogo “Immagineparola”, Case Romane del Celio, Roma 2018.

 

 

P R O G R A M M A



 

La personale SUONOROSSO é aperta tutti i giorni dal 22 al 26 ottobre dalle 11.00 alle 19.00
Virus Art Gallery  si trova in via Reggio Emilia 69, Roma
La mostra è a cura di Gabriella Perna
per info 3497061109

 

martedi 22 ottobre ore 18.00


INAUGURAZIONE e lettura delle opere.
Catalogo in galleria con testo critico di Antonio Di Micco.

 
sabato 26 ottobre ore 18.00
 
SAMU. DENTRO IL MOVIMENTO
Performance tra le immagini
dell’artista argentina Marcela Szurkalo
 
 
 

Testo critico

Come un racconto visionario e incandescente la personale di Roberta Pugno presso la VIRUS ART GALLERY di Roma ci avvolge regalandoci la sensazione di stare in una grotta preistorica circondati da pitture rupestri. Colori, forme, geometrie e scritture invadono il prezioso spazio bianco e vi imprimono un movimento a spirale. Siamo nel cuore di una ricerca tormentata e colma di passione che la pittrice-filosofa porta avanti da decenni e che, ancora una volta, riesce a toccare l’origine e perciò stesso il senso del pensare e dell’immaginare umano. La tensione verso l’invisibile e lo sconosciuto, il lavoro di studio e di scavo dentro e fuori se stessa sono materia di espressione irrinunciabile.
Tre sono i passaggi che l'artista ci fa attraversare:
LA RIVOLTA DEL PENSIERO in cui troviamo un omaggio ad alcune menti geniali della storia: la scienziata alessandrina Ipazia, il filosofo Giordano Bruno, il drammaturgo William Shakespeare e l’amato Giacomo Leopardi;
IL TUO VOLTO E’ LA MIA IMMAGINE INTERIORE una splendida proposizione dello psichiatra Massimo Fagioli per parlare della risonanza di fronte ad un essere umano uguale e diverso;
SUONOROSSO che raccoglie opere accese e magmatiche, “sogni ad occhi aperti” sul primo colore, il rosso, quello della vitalità e del rifiuto.
La solitudine creativa e il rapporto: le immagini dell’artista ci parlano di una lontanissima, universale pretesa di bellezza e di coraggio, vissuta fin dall’inizio dell’umanità, che va ritrovata e ricreata, oggi più che mai. E va resa realtà per tutti.

 Antonio Di Micco

 

SHAMKAT
MONADE DI LUCE
ROSSOTANGO
ILSE

Gli eventi di RAW2016 ancora non sono stati inseriti nel nuovo database, potete visualizzarli su RAW 2016