Franco Losvizzero


Breve biografia di Franco Losvizzero (agg. Sett. 2018)

Artista, vive e lavora tra Roma, dove nasce nel 1973, Venezia e New York

Vero nome Andrea Bezziccheri: utilizzato per le regia cinematografica

www.francolosvizzero.net

 L'arte di Losvizzero si distingue sin dall'inizio per l'uso di congegni meccanici e per l'ibridazione tra giocattoli pop e umanoidi surrealisti. L'artista lavora con diversi mezzi espressivi; ha esposto principalmente sculture meccaniche e installazioni, anche se il disegno e la pittura rimangono, sin dall'Accademia, al centro della sua ricerca. Le opere, che si tratti di istallazioni, video, fotografia o disegno, evocano spesso figure rassicuranti: giocattoli, favole per bambini, carillon alterati nell'essenza... o nell'apparenza, capaci di risvegliare suggestioni dell'infanzia e inquietudini sopite. I materiali trattati sono diversi tipi di plastica e resina ma, in particolare, è un "materiale plastico ceroso" di sua invenzione a caratterizzare la maggior parte delle sue sculture e bassorilievi su carta e dipinti. La deformità, esteriore e interiore, l'infanzia e le sue trasfigurazioni, simboli e immagini ancestrali, la maschera, sono tutti elementi ricorrenti nell'opera di Losvizzero."Il ponte per giungervi non è estetico ma interiore, il sogno e il ricordo non come fine ma come passaggio, il tunnel che mi porta nella montagna, sotto, nel ventre oscuro, mi parla del taglio di mia madre, ma anche dei miei". (F.L.)

Tra le sue ultime mostre ci sono: La Voce del Corpo a Palermo; 5 Souls a NYC; 11-La Porta Alchemica da Pio Monti Art Gallery, 2018 Roma; Francamente a NYC, 2017; DIFF Museo diffuso di Formello; Bocs art a Cosenza; "Erba vs Losvizzero" alla Scope Art Fair per Art Basel Miami Beach 2015; "L'Albero della Cuccagna", per Expo Milano 2015 a cura di Achille Bonito Oliva (catalogo Skira);"A Diamond Called Outsider Art" al Queens Museum di NYC; Performance di inaugurazione per Gotica a palazzo Franchetti di Venezia; 56a Biennale di Venezia performance Olive-Alive ai Giardini Biennale; Clio Art Project durante l'Harmory Show di New York 2015; Miami Losvizzero" all'Art Basel di Miami Beach, dentro il Convention Center di Miami Beach nel 2014; Superfetazioni ai Musei Capitolini-Centrale Montemartini nel 2014; Aka The Swiss, personale al Museo Civico di Sora; "Residenza in Comunione al Museo MAAM; "Catarifrangenze" curata da Achille Bonito Oliva (con Cucchi e Pistoletto) alla Pelanda del Macro Testaccio di Roma. "Caronte" performance tra La Galleria Nazionale D'Arte Moderna e Contemporanea e l'Accademia di Romania; "54. Biennale di Venezia-Padiglione Italia a Torino - 150° Anniversario Unità D'Italia"; 11.11.11 Il Giardino Dell'Eden, personale al Museo dell'Orto Botanico di Roma; 54. Biennale di Venezia - Arsenale - con un'opera in coppia con Luca Maria Patella a cura di Italo Zannier; la performance "L'Anno del Coniglio Bianco" -una donna coniglio sul cavallo bianco- alla fiera "ROMA-The Road To Contemporary Art" 2011; "Apocalipse Wow!" al Museo Macro Future di Roma, per il ventennale della caduta del Muro; "Anima'LS", solo-show in Soho a New York; Finale Premio Cairo Editore al Museo della Permanente a Milano; Apocalisse XXI tripla personale alla Strychnin Gallery di Berlino; Ossa Ossia Messia personale a Napoli in più spazi con presentazione al Museo Madre.

 Tra le mostre: Miracolo a Milano; Arts in Fabula a Certaldo; Visioni del Paradiso all'Ist. di Cultura Svizzero di Roma; espone col Ministero Degli Esteri a Damasco, Beirut e al Cairo in coppia con Marya Kazoun. 

E' scultore di vetro a Murano dove realizza 3 collezioni (con opere in cristallo sino a 3 metri) e video-artista: nel 2009: partecipa al Festival Internazionale del Film Di Roma-Sez. Fish Eye, con il film "N.VARIAZIONI" (93minuti-BOMA production-'09, con Violante Placido, Luca Maria Patella e tanti altri) dove vince il primo premio "Pan Fish" e il premio "35mm". Firma con Luca Maria Patella alcune opere di video arte e nel 2006 partecipa con il film "Il grande sogno di un nano" al Festival "Loope" di Barcellona e al Festival di Locarno. 

Materiale plastico-ceroso e terra
Finestra-Minestra per Biennale Arte e Cibo 2018
Dindolò - scultura meccanica. 2010
Performance al Convention Center per Miami Art Basel. 2014