Chiara Fantaccione


Chiara Fantaccione nasce a Terni nel 1991. 
Nel 2015 consegue il diploma di I livello in Pittura presso l'Accademia "P. Vannucci" di Perugia e nel 2018 quello di II livello, in Grafica d'Arte, presso la Rufa - Rome University of Fine Arts.
Tra le altre mostre, partecipa nel 2015 a Segnali - Arti Audiovisive e Performance, presso il Conservatorio Morlacchi di Perugia, e al FISAD – Festival Internazionale delle Scuole d'Arte e di Design, presso l'Accademia Albertina di Torino; nel 2016 partecipa alla collettiva ​Modus Operandi, a cura di Emiliano Coletta e Simone Cametti, presso SET - Spazio Eventi Tirso a Roma.
Nel 2017 espone a Roma nelle collettive Anticamera, a cura di Elena Castiglia, presso il Rufa Space, al Pastificio Cerere, In da Place, presso Spazio In Situ e Deported​, presso la galleria Curva Pura, entrambe a cura di Porter Ducrist.
Nel 2017 inoltre vince il premio indetto dalla Fondazione Renate Herold Czaschka, ottenendo una borsa di studio per la realizzazione di un libro d'artista, in residenza presso l'Opificio della Rosa, in Provincia di Rimini.
​Nel 2018 diventa per due mesi project keyholder presso l'East London Printmakers di Londra.
Attualmente vive a Roma, dove lavora presso Spazio In Situ.