Grazia Menna

Dati e contatti

Nasce a Roma dove vive e lavora.
Dopo aver completato la sua formazione umanistica presso l’Istituto Fuà Fusinato di Roma inizia ad occuparsi con passione di fotografia seguendo corsi serali che la introducono
allo sviluppo e stampa in bianco e nero. 
Ma sono i master di Fotogiornalismo presso la Graffiti Press di Roma e di Antropologia Visuale presso l’Istituto Superiore di Fotografia di Roma che danno una svolta radicale al
suo lavoro artistico con i reportages su tribù quasi in estinzione e gli innumerevoli viaggi che la portano dalla Nuova Guinea al Cile, all’India, dal Perù alla Birmania, dal Viet-Nham all’ Etiopia, sempre in giro per il mondo.


Pubblica "Laafi Bala!" un reportage fotografico sulle realtà tribali del Burkina Faso e nel 2008 pubblica "Be Carefully" un nuovo reportage fotografico sulle realtà tribali dell’Irian
Jaya (Papua), Edizioni La Camera Verde.


Attiva organizzatrice culturale ha curato mostre e rassegne fotografiche, tra queste: Scatti Verdi, Duets, Un’Altra voce Un altro sguardo.


Da 5 anni è la fotografa ufficiale della SSD Roma Calcio Femminile e nel 2017 espone "Tacco&Punta" indagine sul calcio femminile, testo in catalogo di Antonello Tolve.


Curatrice della mostra. Si occupa, in qualità di Vice Presidente, della gestione e programmazione dell’Associazione Culturale Lavatoio Contumaciale.