Julianos Kattinis


Nasce a Damasco da genitori Greci nel 1934.

Durante la sua infanzia ha frequentato una scuola privata Francese, dove il suo insegnante di inglese scopre alcuni suoi disegni e lo incoraggia a dipingere.

Sin dal periodo in cui vive nel Medio Oriente, partecipa intensamente alla vita culturale dei luoghi, visitando musei e mostre.

Nel 1957 espone per la prima volta invitato dal Centro Culturale Egiziano a Damasco che aquista due delle sue opere. 

Di seguito, viene invitato ad esporre in prestigiosi musei e gallerie accompagnato da presentazioni diautorità del campo culturale.

Nel 1961 si trasferisce in Europa, trascorrendo un lungo periodo in Austria, dove espone in famose gallerie.

Nel 1964 si trasferisce a Roma dove frequenta L'Accademia di Belle Arti. Durante lo stesso anno espone alla XXXII Biennale Internazionale di Venezia.

Negli anni seguenti, Roma e Trastevere dove, si trova il suo studio, sono estremamente vive in ambito culturale Europeo. In questo periodo espone in numerose e prestigiose gallerie Romane.

Nel 1972 è invitato dal museo Palazzo Braschi di Roma per una personale. Viene pubblicata la prima cartella di incisiano, poi seguita da altre due cartelle.

Nel 1977, il Museo Munuicipale Greco Pireo Atene, lo invita per una personale.

Nel 2002 è invitato dal Municipio di Pisa per la mostra "Cantami O Diva" a Pisa e Montecatini.

Durante gli anni, gli sono stati commissionati grandi affreschi in Grecia, Austria ed Italia.

Kattinis è maestro in una vasta varietà di tecniche tra cui: Olio su tela, Disegno, Patello, Tecnica Mista, Incisioni, Acquaforte, Calcografia, Serigrafia. 

Le sue opere sono state pubblicate su molte copertine di libri di poesie, di narrattiva.

Nel corso degli anni sono state pubblicate varie sue Monografie. Le sue opere si trovano in alcuni musei Nazionali ed Internazionali.

Recentemente, ha partecipato a varie prestigiose mostre in Italia e all'estero; riscuotendo molto successo.