Monica Pennazzi


 

Monica Pennazzi nasce ad Ancona nel 1972. Dopo la formazione in Progettismo di moda presso l’Università di Urbino, inizia a lavorare per diverse aziende affermate di moda come Tombolini e Fornarina.

Nel 2002 decide di dedicarsi a tempo pieno alla sua vera vocazione: l’arte plastica.
Monica dal 2003 partecipa a numerose esposizioni collettive in Italia e all’estero (Montecarlo, Bratislava, Brasile, Portogallo).

Nel 2009 vince il concorso “Massenzio arte” XIII premio internazionale Massenzio Arte guadagnando la possibilità di realizzare la sua prima esposizione personale che fu organizzata a Roma nel 2011 a cura di Alessandro D' Ercole, scultore, critico e direttore artistico della Massenzio Arte.
Nello stesso anno, viene selezionata dal critico d’ arte Vittorio Sgarbi, tra i numerosi giovani artisti contemporanei per esporre nella sezione del Padiglione Italia Regionale alla 54.Biennale di Venezia.

Nel 2014 partecipa ad Artigo Rio 2014, fiera d’arte contemporanea di Rio de Janeiro, con l’agenzia Olandese Manywere di Nuno Ribeiro.

Nel 2015 realizza a Roma la sua seconda personale dal titolo “Cunauta” presso la storica fornace del Canova in collaborazione con le associazioni Massenzio Arte e Canova 22, a cura di Camilla Boemio e pubblica il catalogo con Gangemi editore.
Nello stesso anno partecipa a TRIO Biennale tridimensionale di Rio de Janeiro e concretizza un’altra importante mostra individuale “Horizontes”, nella galleria VGgard presso Cassino Atlantico, Copacabana, Rio de Janeiro a cura di Nuno Ribeiro.

Nel 2016 viene invitata ad esporre alla Pinacoteca Civica Francesco Podesti di Ancona, sua citta natale, e realizza una grande installazione al Porto antico di Ancona durante la manifestazione Ancona Crea a cura di William Vecchietti.

Nel 2017 prende parte alla III Edizione della Biennale di Scultura di Piazzola sul Brenta (PD) nella splendida cornice di Villa Contarini e viene invitata a realizzare una installazione ambientale a Villa Nappi per il P.A.C. (Paesaggio, ambiente, creatività) 2017 nell'ambito del Festival Internazionale Inteatro Polverigi, Ancona.

Sempre nello stesso anno viene selezionata per il progetto BoCs Art, residenze artistiche a Cosenza, a cura di Alberto Dambruoso e per il progetto DO.C Douro Contemporaneo, residenze artistiche nell'ambito dell'arte contemporanea a cura di Nuno Ribeiro con l'esposizione personale “Permutazioni lineari” al Museo del Vino di San Joan da Pequeira, Portogallo.

 



 

 

 

 



 

Installazione site specific
scultura
scultura
Installazione site specific Porto Antico di Ancona 2016