Stefania Di Filippo


Dall'omologazione a cui ci obbliga la società contemporanea nasce la mia esigenza di un ritorno all'origine.
Creo elaborati artistici attraverso un percorso a ritroso che consente una graduale riscoperta della mia identità acquisendo forza e consapevolezza e la mia ricerca si sviluppa a partire dal concetto di storia come stratificazione di elementi derivanti da contesti personali e familiari.
Utilizzo differenti mezzi espressivi in una chiave sperimentale e scelgo materiali le cui radici affondano nel mio passato familiare tra sperimentazione e tradizione.

Hanno scritto di me:

Gianluca Marziani, curatore, critico d'arte e giornalista

“Da affiancare ai finalisti del Premio Celeste.
Il lavoro di Stefania Di Filippo sottolinea una maturità tra sperimentazione e memoria, orientata ai viaggi interiori, alle emozioni soggettive, ai modi in cui corpo e contesto interagiscono”.

Alberto Dambruoso, curatore, critico e storico dell'arte

“.............Il punto di vista insolito che il viaggio reale ha offerto, dischiude il senso di stupore che l'artista infonde alla realtà su cui il suo sguardo si posa, mantenendo intatta nella trasfigurazione pittorica l'emozione che l'ha generata. Di Filippo conserva lo sguardo prezioso del poeta fanciullino che si rivolge al mondo, ai misteri della natura come alle piccole cose, guidato dalla meraviglia prodotta dalla scoperta. Le opere contengono la tensione della ricerca e il senso del mistero che genera la segreta corrispondenza tra il mondo della natura e quello dell'interiorità umana, tra il paesaggio fisico e quello dell'anima.........”

 

Percorso formativo

Nasce a Roma dove attualmente vive e lavora.
Dopo gli studi e la professione come stilista di moda, dal 2001 iniza un percorso di formazione e ricerca personale nell'ambito artistico sotto la guida di vari artisti, tra cui il pittore Alberto Parres e lo scultore Giacinto Cerone; contemporaneamente frequenta la Scuola di Arti Ornamentali San Giacomo per la scultura plastica.
Successivamente (dal 2003 al 2009) frequenta i corsi avanzati di pittura presso la Rome University of Fine Arts (RUFA) tenuti dal Maestro Tullio De Franco, partecipando attivamente al cenacolo che si crea attorno alla sua figura.
Negli ultimi anni interessata alla sperimentazione su ceramica come il Maestro Giacinto Cerone, frequenta alcuni workshop con importanti artisti internazionali , Robert Cooper e Owen Quinlan, presso Officine Saffi a Milano.

 Principali Mostre Personali

2017 ME.SIA S.PACE Roma - Incontro con l'artista

2016 Open Studio Roma 1° edizione RAW Rome Art Week - Similitudini

2013 Galleria L'Acquario Roma – CERCANDO L'INFINITO a cura di Alberto Dambruoso

2009 Palazzo dei Portoghesi Roma - INDAGINE DAL SOTTOSUOLO a cura di Andrea Romoli Barberini

2008 Rufartgallery, Roma - LA VERTIGINE DEL VUOTO a cura di Andrea Romoli Barberini

2007 Galleria Fyr Firenze OLTRE 3

2005 Palazzo Medici Clarelli Roma - LE VOCI DI DENTRO a cura di Andrea Romoli Barberini

 Principali mostre collettive

2019 MACRO ASILO Roma - Dormire, Morire, forse Sognare 

Complesso Monticello Roma - L'Infinito - più vicini all'universo dove annega il pensiero

Officine Nove Roma - Dangerous kindness project La gentilezza è pericolosa

Galleria Gard Roma - Exclamation

Galleria d'Arte Triskelion P.zza Armerina EN - Exclamation                                                                                                                                                                          

2018 MACRO FACTORY Spazio Pelanda Roma– Virtus

2017 Studio Arte Fuori Centro Roma- Terra Madre Terra

Centro Per l'Arte Contemporanea Trebisonda Perugia – Terra Madre Terra

2016 MACRO FACTORY Spazio Pelanda Roma – Grammelot

Museo Ca' dei Carraresi Treviso - Rassegna di Arte Contemporanea

Studio Arte Fuori Centro Roma – Di-versi Di-segni

2015 Ex Cartiera Appia Roma – Appiam'15 – L'immagine del suono

2014 Centro Culturale Zerouno - Fondazione De Nittis Barletta – Per farsi un’idea

2013 Officina Clandestina presenta Takeawaygallery a Leuven – Belgio

Fondazione Pastificio Cerere - Spazio LAB, Roma – SPAM ! Cartoline d'artista

2012 RANAROSSA 3.0 Latina - Infinitamente Mutabile

2011 Complesso Monumentale Sant'Andrea al Quirinale Teatro dei Dioscuri Roma

2010 Nuova Sede del Conservatorio di Musica Alfredo Casella L'Aquila–Premio Sinestesie

Palazzo Weedekind Roma - Mostra dei Bozzetti di Cowparade Roma 2010

Spazio Eventiquattro Milano - AAM - Arte Accessibile Milano

2009 Galleria 196 Roma – Il Muro di Berlino (13 agosto 1961/9 novembre 1989)

Fonderia delle Arti Roma - Trentapertrenta=Novecento

Primopiano Gallery Lecce - Regina di cuori

Galleria Italarte Roma - Sentimenti e Passioni

2008 Spazio Ottagoni Roma - Artisti a tutto tondo

2007 Rifugio antiaereo Palazzo degli uffici Eur, Roma - Lo specchio, la trottola, gli astragali

FAO World Food Day Roma - 100 opere per il diritto all'alimentazione - esposizione in onore della Conferenza Internazionale sul diritto all’alimentazione

2006 IPSAR Istituto dei Portoghesi Roma - ARTE PER L’AFRICA - esposizione a sostegno di AMREF ed “Il Sole Sotto”

https://romeartweek.com/2016/it/artisti/?id=104

 

2013 -Nuovi Mondi Possibili   #2 - memorie fotografiche su carta lavorata a mano  - 42x53
2016 - UNTITLED LIGHT 97x60
2016 Nuovi Mondi Possibili MAT # 1 memorie fotografiche e acrilico su cartone telato 100x60 e n. 3 opere su carta lavorata a mano 32x42
Argille Fragile Nere e Rosse argilla refrattaria nera 20x42 - terracotta smaltata 18x38