Davide Dormino


Davide Dormino (Udine, 19 Giugno 1973)
La sua ricerca si esprime attraverso la scultura e il disegno. Cerca nuove forme elaborando i sistemi arcaici della lavorazione dei materiali come il marmo, il bronzo e il ferro.
Dormino affida tutta la sua ricerca artistica alla monumentalità del processo esecutivo: in ogni suo lavoro c’è una ricerca di senso attraverso il riferimento a tematiche imprescindibili per l’Uomo.
Dialoga con la dimensione, operando ad ogni scala che sia in grado di rappresentare l'idea e inserirla nel contenitore adatto. Per Dormino ogni manifestazione artistica diviene terreno fertile attraverso cui relazionarsi con l’ambiente esterno in modo esclusivo ed incisivo. Flussi, vettori, ponti, opere piccole e grandi, materiali trasformati senza artificio ma adattati alla volontà di interpretare lo spirito d'artista senza tempo.

Ha realizzato opere d'Arte Pubblica in Italia e all'estero, nel 2011 “Breath” il Monumento ad Haiti realizzato ad un anno dalla catastrofe del terremoto, per incarico delle Nazione Unite.
Attualmente è impegnato con "Anything to say?": una scultura itinerante dedicata al coraggio e alla libertà d'informazione che ha iniziato il suo percorso da Berlino (Alexanderplatz) il 1' Maggio del 2015 successivamente l'Opera si e' spostata a Dresda (Theatrerplatz, Ostrale), Ginevra (Place des Nations), Parigi (Place Georges Pompidou), Strasburgo (Place Klèber), Tours (Gare de Tours), Perugia ( Piazza IV Novembre), Belgrado (Dev9t Festival), Ptuj-Slovenia (Art Stay Festival), Roma (p.le Aldo amori). Per quest'opera ha ricevuto dall''organizzazione francese AntiCor il Prix éthique 2016.

Ha partecipato alla Biennale della Pietra in Portogallo (2003, 2005)
alla 5a edizione de La Escultura en Norte in Spagna (2009)
alla XIV Biennale d'Arte Sacra (2010)
Un'Ita-Italian Artists in New York (2011)
ad Ostrale 012 a Dresda in Germania (2012)
Ha esposto al C.I.A.C di Genazzano, Roma (2008), all'accademia dello Scompiglio, Lucca (2010), alla Venaria di Torino (2013), al Castello di Rivara (2013)
Ha tenuto mostre personali a Roma, Torino, Milano.
Lavora a Roma ed insegna Scultura e Disegno alla R.U.F.A. Rome University of Fine Arts.

 

 

 


Mostre Personali/Solo Exhibition

2015/2016

Antything to say? a Monument to Courage

Berlino (Alexanderplatz)
Dresda (Theaterplatz)
Ginevra (Place des Nations)
Parigi (Place Georges Pompidou)
Strasburgo (Place Klèber)
Tours (Gare de Tours)
Perugia (Piazza IV Novembre)
Belgrado (Devet Festival)
Ptuj (Art Stays Festival)
Roma (p.le Aldo Moro)

 

2014

Il rumore piuttosto che la misura, a cura di Paolo Aita, Biblioteca di Archeologia e Storia dell’Arte, Sala della Crociera, Roma

Il ponte tra le cose_ Omaggio a Paolo Rosa, R.U.F.A., Roma

2013

Lontanodentro, De Crescenzo & Viesti Arte Contemporanea, Roma

Magnetism, a cura di Franz Paludetto, Castello di Rivara (TO)

Editto, 2.18 Gallery, Fano (PU)

2012

Sessione Primaverile, a cura di Milovan Farronato, Spazio Vhernier, Milano

L’Origine della trama, a cura di Clara Tosi Pamphili per A.I. Gallery, Mu.Ga, Roma

2009

Quel che resta, a cura di Micol Di Veroli, Dora Diamanti Arte Contemporanea, Roma

2008

Scripta Volant, a cura di Claudio Libero Pisano, piazza Madonna dei Monti, Roma

2007

Requiem, a cura di Claudio Libero Pisano, Container, Roma

Per mia colpa, mia grandissima colpa, a cura di Loris Schermi, Casale della Cervelletta, Roma

2005

Jackhammers, a cura di di Paola D’Andrea, Odradek, Roma

2004

Protection, Mercati di Traiano, Roma

2003

Merce Fragile, a cura di Paola D’Andrea, Palazzo Valentini, Roma

 

Mostre Collettive/Group Exhibition

2017

The Artist / Knight, a cura di Joanna De Vos Kasteel van Gaasbeek, Belgio

Elogio alla fragilità, a cura di Anna D'Elia e Roberto Gramiccia, Archivio Menna/Binga – sede romana della “Fondazione Filiberto Menna”, Roma

2016

Tensioni Strutturali #2 a cura di Angelo Moya Garcia, Eduardo Secci Contemporary, Firenze

Che ci faccio qui? a cura di Fabrizio Pizzuto, MLAC-Museo Laboratorio di Arte Conteporanea, Roma

Impossibile, SpazioBianco, Torino (TO)

IV Seminaria-Sogninterra, festival d'arte ambientale, Maranola (LT)

IoSo, in viaggio per Pasolini, Palazzo Ottoni, Matelica (MC)

Media Art Festival, MAXXI, Roma

2015

Algoritmo a cura di Serena Achilli, Civita di Bagnoregio (VT)

Creative Crime a cura di A.I. Artisanal Intelligence, Palazzo delle Esposizioni, Roma

2014

Moving Forward-Out Door, a cura di Antonella Di Lullo, La Dogana-Scalo S.Lorenzo, Roma

e_maamcipazione,a cura di Giorgio
de Finis, Maam di Metropoliz, Roma

Inside time, a cura di Lavinia Turra, ABC, Bologna

Dove l’acqua riposa, a cura di Paolo Aita, La Nuova Pesa, Roma

2013

Cesnured, a cura di Giorgio de Finis, Visiva, Roma

Warriors of Light a cura di Rosetta Gozzini, Contemporary Concept, Bologna

Roma Caput Divina_A.I.Gallery a cura di Clara Tosi Pamphili e Alessio De Navasques, Biblioteca Angelica, Roma

Art Jungle, a cura di Francesca Canfora e Daniele Ratti, Giardini della Reggia di Venaria, Venaria Reale, Torino

Cool Silicon Art Award, a cura di Nadine Borse e Andrea Hilger, Messe Dresden, Dresda, Germania

2012

Ostrale ’12, International Exhibition of Contemporary Arts, 245 Artists/33 Nations, Dresda, Germania

Caveau, Galleria Riccardo Crespi, Milano

Tutto, a cura di Cecilia Casorati e Sabrina Vedovotto, 26 CC, Roma

2011

Un’ità – Italian Artists in New York, a cura di Flash Art, Industria Superstudio, New York

L’Artista come Rishi, a cura di Lori Adragna e Mary Angela Schroth, Sala 1, Roma

Acthung! Acthung! A cura di Micol Di Veroli e Barbara Collevecchio, Ex GIL, Roma

2010

Adrenalina 1.2, Centrale Montemartini, Roma

XIV Biennale d’Arte Sacra Contemporanea “Le Beatitudini evangeliche”, Museo Staurós d’Arte Sacra Contemporanea – Santuario di San Gabriele (TE)

Sulla rotta del bronzo, Forte dei Marmi (LU)

Il cimitero della memoria, Accademia dello Scompiglio, a cura di Angel Moya Garcia con Cecilia Bertone, Vorno (LU)

24×24, Studio Abate, Roma.

In collaborazione con Takeaway gallery e Operaunica

VI Biennale del libro d’artista, Cassino(LT).

2009

Another break in the wall, a cura di Cristina Ferraro e Manuela Congedi, Wannabee Gallery, Milano

Check Point Charlie – Another Wall Comes Down a cura di Micol Di Veroli, Dora Diamanti Arte Contemporanea, Roma

Nigredo a cura di Lori Adragnalori, Barbara Collevecchio, Micol Di Veroli, Ex Manicomio Santa Maria della Pietà, Roma

Ambientarti a cura di Davide Sarchioni, Ex Tribunale, Viterbo

Capolavori d’Arte Contemporanea -Il Novecento nella Provincia di Roma Complesso del Vittoriano, Salone Centrale, Roma

2008

Appunti #2, a cura di Claudio Libero Pisano, C.I.A.C, castello Colonna, Genazzano, Roma

Impronta globale-inchiostro indelebile, a cura di Daniele Arzenta, ISA-Istituto Superiore Antincendi, Roma

Falce e martello-simboli di ferro, a cura di Roberto Gramiccia, Daniele Arzenta, Giorgia Calò, Museo Sperimentale d’Arte Contemporanea, l’Aquila

Contemporaneamonti, a cura di Claudio Libero Pisano, Paola D’Andrea, Piera Peri, Roma

Artemisia 2008, a cura di Anne Demijttenaere, Orto Botanico, Viterbo

2007

La Materia Veste Il Fuoco, a cura di Simona Cresci, Horti Sallustiani, Roma

2006

RIPARTE-International Hotel Art Fair, Roma

2005

Genius Loci, Artisti contemporanei a San Pellegrino, a cura di Silvia Pegoraro, Viterbo

Museo della TRANSTORIA, a cura di Michele Greco, Galleria Giulia, Roma

S/AGO/ME. 547, a cura di Domenico Giglio e Paola D’Andrea, Traforo di via Nazionale, Roma

2004

Catel per la scultura, Museo Mastroianni, Roma

2003

Biennale di Porto Ercole, Forte Stella, Porto Ercole (GR)

Generazionale – a cura di Alberto Dambruoso, Palazzo dei Congressi,EUR Roma

Inchiostro indelebile – Impronte a Regola d’Arte, a cura di Domenico Giglio MACRO – EX MATTATOIO, Roma

2001

I Biennale di Porto Ercole, Forte Stella, Porto Ercole (GR)

2000

Atelier. Premio dall’Accademia al Museo, Galleria Comunale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, Roma

 

Opere Pubbliche/Public Works

2015

Anything to say? a Monument to Courage

2014
Scala Reale, MAAM, Roma

2011

Breath, I° Anniversario del terremoto ad Haiti, Minustah Log. Base, Port au Prince, Haiti

2010

Grande Foglio, Cimitero della Memoria,
Tenuta dello Scompiglio, Vorno (LU)

Porta della Chiesa di San Rocco, Arlena di Castro (VT)

Memoria, Piazza Unione, Pescara.

2006

Libro Bianco, Ari (CH)

2005

Fotofinish, Ippodromo delle Capannelle, Roma

Resurrezione, Alphalao, Portogallo

2003

Migrazione, Nisa, Portogallo


Residenze

2015

BoCS_Art, a cura di Alberto Dambruoso, Cosenza

 

Workshop e Simposi

2014 Dynamo Art Factory, Dynamo Camp, Limestre, Pistoia

2009 La Escultura en norte – Quinta Edition, Salas (Asturias), Spagna

2005 III Biennale della pietra-Simposio Internazionale di Scultura su Granito, Alpalhao (Nisa) Portogallo

2003 II Biennale della pietra-Simposio Internazionale di Scultura su Granito, Alpalhao (Nisa) Portogallo

L'Ipocrita, grandi funerali per il defunto principe, 2012, wood, h 68x83x86 cm
Vectis mihi et ego commovebo mundi! 2017, bronze, h 57x53x17 cm
Unconcrete, 2017, iron
Anything to say? A monument to Courage, 2015, bronze