Costanza Alvarez de Castro


Costanza Alvarez de Castro nasce a Roma nel 1989, da padre italiano e madre di El Salvador. Dopo una laurea in Economia per la cooperazione internazionale e lo sviluppo, decide di dedicarsi interamente all’arte e alla pittura.

I primi passi li muove nella scenografia per cinema e teatro. Nel 2011 assiste il maestro scenografo Jean Rabasse per la realizzazione del film Io e Te di Bernardo Bertolucci. È proprio Rabasse che in seguito la indirizza ad iscriversi all’Institut Superieur de Peinture Van Der Kelen et Logelain di Bruxelles, dove Costanza si distingue come la migliore degli allievi del suo corso. Nel 2013 è di nuovo a Roma, questa volta per curare la pittura dei fondali del Teatro dell’Opera. Esauritesi le incursioni nella scenografia, decide di dedicarsi esclusivamente alla pittura da cavalletto.

È del 2015 la prima mostra personale, “Ritratti“, curata da Valentina Moncada presso lo Spazio Cerere. Nello stesso periodo, la sua opera Melagrana viene esposta e venduta all’asta nell’ambito del concorso Sumarte2015, in El Salvador.

L’anno dopo, Costanza presenta il ritratto Carlo al BP Award organizzato dalla National Portrait Gallery: l’opera viene selezionata tra le prime quattrocento delle oltre tremila in gara. Sempre del 2016 sono la seconda mostra personale, Natura in Scena, svoltasi presso lo Spazio Makemake a cura di Giovanni Argan, e la donazione al Palazzo di Cosenza della tela Martinello per l’esposizione in una mostra collettiva a cura di Roberto Bilotti per il seicentenario della morte di San Francesco di Paola.

Nel 2017 da’ vita ad A painting for Marguerite, un’attività a scopo benefico che si occupa di finanziare progetti educativi attraverso l’arte. Un’altra esposizione personale, Giorno di festa, avviene ancora a Roma tra il dicembre 2017 e il febbraio 2018, presso Spazio Menexa.

Dal 2020 Costanza è un artista residente di Kou Gallery.

Nel 2021, a Roma, ha luogo la sua quarta mostra personale “Infinito Visivo” curata da Massimo Scaringella presso Kou Gallery.

Recentemente, Costanza ha iniziato ad espandere i propri orizzonti, scegliendo di dedicarsi anche all’illustrazione di narrativa per bambini. La sua ricerca artistica prosegue, nutrita ogni giorno dal talento e dalla perseveranza che l’hanno sempre contraddistinta. Risulta tra i 303 finalisti al concorso per la Mostra Illustratori 2021 che si tiene durante Bologna Children’s Book Fair e che in questa edizione ha visto l’adesione di 3.235 artisti da 68 paesi.

PERSONALI

2021 - Infinito Visivo a cura di Massimo Scaringella | Spazio Kou - Via della Barchetta 13, 00186, Roma, Italia
2017 - Giorno di Festa | Spazio Meneza, Via Montoro 3 - Roma, Italia
2016 - Natura in Scena a cura di Giovanni Argan | Spazio makemake - spazio e arte - Via del Boschetto 121, 00184, Roma, Italia
2015 - Ritratti a cura di Valentina Moncada | Spazio Cerere - Via degliAusoni 3, 00185, Roma, Italia
 
COLLETTIVE
2016 - Sumarte 2016, Subasta de arte | MARTE Museo de arte El Salvador - San Salvador, El Salvador
2016 - Francesco da Paola nel seicentenario della nascita a cura di Roberto Bilotti | Palazzo della Prefettura, Cosenza, Italia
2015 - Sumarte 2015, Subasta de arte | MARTE Museo de arte El Salvador - San Salvador, El Salvador
  
CONCORSI
2020 - Finalista a Bologna Children's Book Fair 2020
2016 - Sumarte 2016, Subasta de arte | MARTE Museo de arte El Salvador - San Salvador, El Salvador
2016 - BP Portrait Award 2016 | National Portrait Gallery - Londra
2015 - Sumarte 2015, Subasta de arte | MARTE Museo de arte El Salvador - San Salvador, El Salvador
 
Seguimos caminando, 2021, olio su tela, 130 x 300 cm
Composizione con gigli, agapanthus e peonie, 2020, olio su carta applicata su tavola
Cobra, 2020, olio su tela, 120 x 120 cm
Elica, 2020, olio su tela, 100 x 100 cm