Associazione Amici dell'Aventino

 

 

Associazione Amici dell’Aventino

Fondata nel 1981

Presidente: Alessandro Olivieri

Vice-presidente / responsabile cultura Maria G.A van Wees

Piazza S. Alessio 23, 00153 Roma, presso Studentato Teologico dei Padri Somaschi.

Orari di apertura: su appuntamento

+39 3475960329

 

CV AdA, chi siamo:

 

AdA (Associazione Amici dell’Aventino), fondata nel 1981, promuove tra i residenti del Colle Aventino la consapevolezza civica che la responsabilità della qualità dell’ambiente in cui hanno la fortuna di vivere ricade, prima di tutti, su di loro.

Il concetto che meglio definisce quest’atteggiamento è quello di custodia: in qualità di abitanti, pro tempore, si ha l’obbligo, civile e morale, di preservarli nel loro valore storico, artistico, culturale e paesaggistico.

In quest’ottica AdA** è stata negli anni, in collaborazione con altre istituzioni dell’Aventino, promotrice di concerti, convegni, presentazioni di libri e l’organizzatrice di mostre d’arte contemporanea, tra le quali si segnala, nella propria sede, presso la Basilica dei Santi Bonifacio e Alessio, In Crypta’ ripetuta poi a Todi e Grottaglie e, in collaborazione con il St. Stephen Cultural Foundation Center, ‘Color Crossing’, ripetuta poi al Castello di Roccalvecce in occasione della giornata AMACI.

Inoltre avrà luogo, dal 16/29 ottobre 2019, nel chiostro dell’ex-convento dei Santi Bonifacio e Alessio, la mostraCLAUSTROMANIA, scultura contemporanea nel chiostro di Sant’Alessio, organizzata da AdA, in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Studi Romani, con la partecipazione degli artisti Riccardo Monachesi, Giovanna Martinelli, Ninì Santoro, Mara van Wees, a cura di Daniela Gallavotti Cavallero e con la collaborazione di Letizia Lanzetta, direttore dell’Istituto Nazionale di Studi Romani. La mostra, volutamente ‘territoriale’, in quanto organizzata da Istituzioni / artisti e curatrice abitanti all’Aventino, vuole promuovere l’arte contemporanea sul questo Colle storico di Roma con l’esposizione di sculture / istallazioni site-specific per il luogo che li ospita.                                                                                                                                            Con l’occasione sarà presentata il progetto ‘Open Box’* su Piazza Albina, giardino preso in affidamento da AdA dal Servizio Giardini del Comune di Roma. Sono già intercorsi contatti con curatori e artisti, il I Municipio, il Servizio Graidino per l’iter autorizzativo, e alcuni sponsor per un finanziamento, e l’ufficio stampa  per la promozione.

*Piazza Albina è un giardino situato sull’Aventino, di forma rettangolare (m. 65x50 circa) restaurata recentemente secondo il disegno originale, con l’aiuto finanziario di Paribas Real Estate. Il giardino è stato preso in affidamento dal Servizio Giardini del Comune di Roma da AdA. Gli ampi spazi, la ritrovata luminosità e il disegno geometrico la rendono pronta a una sua ulteriore valorizzazione.

 Il progetto artistico e culturale OPEN BOX, vuole creare uno spazio espositivo temporaneo per sculture e istallazioni e dare ad artisti, la possibilità di esporre le loro opere all’aperto. OPEN BOX, cioè lo spazio virtuale a “scatola” della piazza, vuole individuare il legame tra gli abitanti e il loro rione attraverso l’arte contemporanea.

Gli eventi di RAW2016 ancora non sono stati inseriti nel nuovo database, potete visualizzarli su RAW 2016