Plasticamente

Performance dell'artista Marcela Szurkalo


Marcela Szurkalo, artista poliedrica, utilizza e attraversa vari linguaggi, dalla danza al canto, arrivando alle arti figurative. La Szurkalo vuole proporci un lavoro che parte, dalla sua storia personale, e con essa dalle varie ricerche effettuate nella sua carriera artistica. Posizionandosi in quello che Victor Turner ha definito Spazio Liminale, incentrandosi nel momento in cui il soggetto deve ricomporre i pezzi di una quotidianità persa, con il bisogno di trovare un collegamento tra arte e Vita, tramite la costruzione di luoghi d’azione.

Proprio parlado di luoghi d'azione l'artista vuole iniziare la performance interagendo direttamente con i suoi interlocutori, creando fin da subito uno shock, essendo loro stessi il puntodi partenza, il motore dell'azione.

Questo esperimento dell'artista vuole essere anche una denuncia sociale, da qui il nome plasticamente. La Surkalo vuole riflettere e farci riflettere sul consumo di Plastica. Uno dei materiali più diffusi, essendo durevole nel tempo, relativamente poco costosa da produrre e sufficientemente versatile, ma al contemplo un vero e serio problema ambientale.

Video Effetti: Mattia Mariani 

Organizzatore