Dangerous kindness - La gentilezza è pericolosa

Progetto a cura di Roberta Melasecca


Dangerous kindness - La gentilezza è pericolosa è un progetto che si sviluppa su due sedi: il complesso Monticello e lo Spazio Officine Nove. In questo primo appuntamento durante Rome Art Week, le artiste inviatate sono chiamate a confrontarsi con il tema proposto in entrambe le location. Nei prossimi mesi di gennaio e febbraio il progetto avrà ulteriori approfondimenti con laboratori, performance , dialoghi.

Gentilezza deriva dal latino gentilis - della stessa famiglia - e da gens - formazione familiare allargata-: nel suo significato etimologico il termine gentilezza mette in evidenza le modalità con le quali ognuno di noi si relaziona con la famiglia e con la società. Non è dunque cortesia o garbo: gentilezza è l’insieme delle azioni che lega una comunità. Gentilezza è senso civico, opportunità, attenzione; non è semplice rispetto di norme scritte o convenzioni, ma strumento che costruisce e disegna la società attraverso la cura per se stessi e gli altri. Jorge Mario Bergoglio nell’udienza generale a Piazza S. Pietro del 13 maggio 2015 utilizza tre parole, ognuna delle quali cela interessanti riflessioni. Permesso?: entrare nella vita dell’altro richiede un atteggiamento non invasivo che rinnova la fiducia e il rispetto. Grazie: spesso la gentilezza e la capacità di ringraziare vengono viste come segno di debolezza, a volte di ipocrisia, suscitano spesso diffidenza e vengono liquidate come moralistiche e sentimentali. Scusa: "Parola difficile, certo, eppure così necessaria. Quando manca, piccole crepe si allargano – anche senza volerlo – fino a diventare fossati profondi.” La gentilezza, e con essa il senso civico, viene considerata una forma superiore di egoismo o la forma più vigliacca di debolezza. E così l’ostilità, la discriminazione, l’esclusione si sostituiscono alla collaborazione, all’accettazione dell’altro, all’accoglienza. La cosa pubblica non viene considerata più come appartenente al patrimonio personale, da proteggere, difendere, curare e il nostro sistema di relazioni sembra dimenticare quella capacità di identificarsi con l’altro, con i suoi piaceri e le sue sofferenze. La gentilezza crea un coinvolgimento con l’altro e proprio per questo ci fa sentire profondamente a disagio. La gentilezza è rischiosa: è un sentimento antiromantico che riconosce la vulnerabilità e contemporaneamente incentiva la vitalità, rende i rapporti autentici, alla pari ed inclusivi. La gentilezza necessita impegno e volontà nella trasmissione: educare il senso civico è notevolmente più complesso che predisporre un apparato di norme e sanzioni. Spesso, infatti, siamo portati a scegliere la strada più facile e veloce, nell’illusione che un sistema repressivo risulti più efficace di un sistema educativo. La gentilezza è pericolosa. La gentilezza mi costringe a guardarti negli occhi, a stringere la tua mano e a condividere un bene che è contemporaneamente mio e tuo.

 

Artiste partecipanti: Paola Marzano, Silvia Stucky, Emanuela Camacci, Thea Tini, Federica Zianni, Lia Cavo , Elisabetta Pizzichetti.

 

 

INFO

 

Dangerous kindness
La gentilezza è pericolosa
Progetto a cura di Roberta Melasecca

Graphic design by Jerusa Carneiro

 

Fino al 25 ottobre 2019
Orari: dalle 17 alle 20.30

 

#romeartweek 21 - 26 ottobre 2019

[w] romeartweek.com

[e] info@romeartweek.com

 

Ideazione e organizzazione

Kou Associazione no-profit per la promozione della arti visive

[a] Via della Barchetta, 13 – 00186 Roma

[w] www.kou.net

[cf] 97815340589

 

Ufficio Stampa
Press Manager Roberta Melasecca
[e] roberta.melasecca@gmail.com

[e] press@romeartweek.com [t] +39 3494945612


Artisti


Organizzato da