Se solo cuore fosse

'più cuore please'


Se solo cuore fosse 

a cura di Laura Anfuso con Raffaella Lupi 

Installazione di Maria Grazia Tata
'più cuore please' 

Un coro di versi spezzati di poesie contemporanee femminili, frammenti di cuore da raccogliere, scoprire e custodire. 
Tutti saranno invitati a leggere, i poeti presenti invitati alla serata e le persone che vorranno partecipare alle letture. 

L'evento sarà introdotto dalla performance di Eva Gerd accompagnata dal musicista Paolo Turchetti

Per l'occasione sarà esposta la scultura 'Core' di Cristiana Vignatell

 

Se solo cuore fosse

Sensibile il progetto artistico di Maria Grazia Tata, generoso, coraggioso,
forte di un abbraccio che confini muore
e vita "ri-nasce".
L'Artista indugia lì dove molti non sanno gli occhi, né sanno emozione di corpi,
lì dove molti tacciono accesa Umanità,
lì dove molti mortificano
Dono di Vita.
Maria Grazia Tata sa l'abbraccio della Poesia,
sa le possibilità della Parola.
Maria Grazia Tata ascolta,
sente le parole di Donne Sorelle,
le accoglie, le sceglie,
di rosso le veste
perché sappiano già annunciare
il respiro del cuore,
già il vissuto,
già la trama,
già il viaggio,
già il passaggio.
Non sono parole cadute.
Sono frammenti di poesie
intensi, spezzati,
guardano alla vita,
alle sue profonde possibilità,
alla complessità della relazioni,
ad umani strappi,
accarezzano e gridano insieme;
sono talvolta parole uniche su cui soffermarsi,
da indagare,
quasi una sorta di oracolo;
è uno spazio ampio quello che l'Artista ha voluto creare perché nessuno possa essere celato, offeso, dimenticato; è uno spazio offerto,
che di rosso muove e nel rosso sparge,

tutto da accogliere,
da raccogliere con un inchino rispettoso ed attento,
in mani del silenzio,
verso cui protendere
per sciogliere membra e cuore,
per fare un nido calmo di pancia
o per sentirlo risuonare nella vibrazione
di una lettura
ad alta voce
solitaria
o donata agli altri
e condivisa;
sono tutte umane tessiture,
vaste di terra, di cielo, di mare,
espressioni di una sensibilità che emerge calma e forte insieme, lì dove non indugia a celare nulla,
lì dove è pronta a dar voce all'invisibile,
a cullare ciò che resterebbe sommerso,
mortificato nelle sue preziose possibilità,
a proteggere ciò che è indifeso,
a vestire sempre umana dignità,
a sollevare la fronte,
a sentire l'audacia di fili che il cuore tesse

ché solo di mente e pelle insieme Uomo eleva.

Laura Anfuso



Organizzato da
Galleria Sinopia