Marjan Fahimi


Marjan Fahimi nasce a Tehran il 1 Marzo 1982, dove a 15 anni inizia a frequentare i corsi di pittura presso lo Studio di Hossein Maher. Dopo il diploma intraprende gli studi in Lingua e Letteratura Italiana presso l’Università degli Studi di Tehran e nel frattempo partecipa a diverse mostre collettive in alcuni tra le gallerie  più importanti della scena artistica di Tehran come Elahe Art Gallery, Centro Culturale Bahman, Robat Art Gallery e realizza due mostre personali; nel 2003 con il progetto “Urban Details presso Atbin Art Gallery e nel 2004 con la mostra “BIRDS” presso Seyhoon Art Gallery.
Questo periodo di lavoro è in particolar modo influenzato dalla città e i suoi paesaggi, dettagli e scorci urbani visti cosi da vicino da diventare immagini astratte, le uniche creature ad animare la scena sono gli uccelli, quasi sempre seduti a contemplare i passaggi desolati della città di cemento.
Nel 2004 parte per Roma dove il contatto con l’arte rinascimentale ed il Barocco cambia in maniera percepibile la sua visione artistica; successivamente si trasferisce nella campagna romana più a stretto contatto con la natura ed intraprende una ricerca sulla componente naturalistica del paesaggio e la sua poetica interpretandolo in chiave astratta  dove i soggetti sono caratterizzati principalmente da vedute che evidenziano i principali fenomeni atmosferici: vento, nubi, pioggia e luce.
Nel frattempo intraprende gli studi in Architettura conclusi nel 2013 con la Laurea Magistrale in Architettura e Progettazione Urbana presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” e partecipa a numerose mostre e concorsi; nel 2007 è tra i finalisti del concorso Martelive e vince il premio L.I.Art mentre nel 2008 è la vincitrice assoluta dello stesso concorso; nel 2014 è tra gli artisti selezionati per il progetto “Off Site Art” per l’Aquila a cura di Veronica Santi – in collaborazione con ArtBridge di New York e nello stesso anno è tra i vincitori del concorso Adrenalina.
 Nel 2015 realizza la sua prima mostra personale italiana a cura di Vinicio Prizia presso la Sala Orsini del Palazzo Chigi di Formello in collaborazione con il Comune; dal 2016 inizia la collaborazione con la galleria Honos Art di Roma e nel 2017 è tra gli Special Guest del Festival Artistico Nuvola Creativa curata da Antonietta Campilongo presso lo spazio Factory del Museo MACRO di Roma dove è rappresentata dalla galleria HONOS Art con una mostra personale.
Dal 2018 inizia la collaborazione con la Syart Gallery di Sorrento a seguito della partecipazione al «Sorrento Young Art» Festival presso La Fondazione Villa Fiorentino.


PRINCIPALI ESPOSIZIONI:

2019 “Astrazione figurativa”, a cura di Juan Carlos Garcìa Alìa, Galleria della Biblioteca Angelica, Roma

2018 “FORMA MENTIS. Estetica del tatto”, a cura di Associazione culturale “Don Quijote”, Museo Tattile Statale Omero – Mole Vanvitelliana, Ancona

2018 “Matrice del Paradiso”, a cura di Shura Oyarce Yuzzelli, Pinacoteca Civica, San Severino, Marche

2018 “Sorrento Young Art - International meetings of Contemporary Art”, a cura di Rossella Savarese e Paolo Feroce, Villa Fiorentino, Sorrento

2017 “Nuvola Creativa - Seconda Edizione LIVING NATURE”, a cura di Antonietta Campilongo e Honos Art Gallery, MACRO (Museo D’Arte Contemporanea Roma), Spazio FACTORY, Roma

2017 “Somewhere”, Doppia personale con Kristina Milakovic, a cura di Ada Egidio, Collezionando Gallery, Roma

2017 “Trasmutazioni”, a cura di Gian Ruggero Manzoni, Abbazia di San Galgano, Siena

2016 “HONOS presenta HONOS”, mostra collettiva a cura di Juan Carlos Garcìa Alìa, Honos Art Gallery, Roma

2016 “Dodici Contemporaneamente. Perimetri, prospettive, vie di fuga”, a cura di Ornella Ricca e Pietro Spagnoli,Chiostro di Sant Agostino, Veroli

2016 “DREAMLAND”, a cura di Glenda Lorenzani, Domus Art Gallery, Atene

2015 “Controluce”, Personale a cura di Vinicio Prizia, Sala Orsini del Palazzo Chigi, Formello

2004 “The Birds”, mostra personale presso Seyhoon Art Gallery, Tehran

2003 Collettiva di pittura, Robat Art Gallery, Tehran

2003 “Urban Details”, mostra personale presso Atbin Art Gallery, Tehran

2002 Collettiva, Centro culturale Bahman, Tehran

2002 Collettiva di disegno, Haft Samar Art Gallery, Tehran

2001 VI collettiva di disegno contemporaneo Iraniano, Barg Art Gallery, Tehran

1999 Collettiva di pittura, Elahe Art Gallery, Tehran

Believe - Tecnica mista su tavola - d.100 cm - 2021
Il Passaggio - tecnica mista su tavola - 110x185 cm - 2021
Minerva - tecnica mista e resina su tavola - 110x110 cm - 2021
Green Iris - Tecnica mista e resina su tavola - d.100 cm - 2020

Gli eventi di RAW2016 ancora non sono stati inseriti nel nuovo database, potete visualizzarli su RAW 2016