Eliseo Sonnino


Eliseo Sonnino: Nasce a Roma nel 1984. Dopo il Liceo Scientifico frequenta l’Accademia di Belle Arti di Roma, dove si diploma con il massimo dei voti nel 2010.

 

Artista dal linguaggio puramente astratto caratterizzato dalla ricerca sui contrasti tra forma e colore.

Affianca alle attività di studio una lunga esperienza nell’arte di strada, nel rapporto tra espressione artistica e metropoli.

Attualmente vive e lavora a Roma.

 

Ha partecipato negli ultimi anni a numerosi premi e mostre:

 

Nel 2007 vince la borsa di studio Erasmus e frequenta l’Ecole des Beaux Arts de Toulouse.

Nel 2008 partecipa alla mostra: “Academiae”, tenutasi presso il Palazzo Appiani di Piombino (Livorno).

Nello stesso anno prende parte al concorso: “L’arte del non discriminare”, svoltosi a Cecina (Livorno).

Nel 2009 partecipa al Premio Nazionale delle Arti a Catania ed è selezionato tra i finalisti che esporranno al Museo Crocetti di Roma.

Partecipa al Premio Giovani  2009: “Segnare/Disegnare”, indetto dall’Accademia Nazionale di San Luca di Roma, su segnalazione di Achille Perilli.

Nel 2010 prende parte alla collettiva: “Neo-nati”, Galleria Marchetti di Roma.

Vince il bando indetto dal Comune di Cisternino (Brindisi) e realizza un murale sulle pareti del parcheggio comunale.

Nel 2013 espone al fianco di Luigi Boille nella doppia personale: “Segno e Colore oltre il Postmoderno” presso la Galleria Marchetti di Roma.

Nel 2015 prende parte alla collettiva: “Geometrie Astraenti” a Roma, Università eCampus.

Partecipa  a Torino a l’undicesima edizione di Paratissima  durante la quale realizza l’opera “Memoria Futura”. L’opera viene successivamente donata ed è ora esposta permanentemente al Museo Diffuso della Resistenza della Città di Torino.

Nel 2017 realizza 2 opere murali a Roma lungo il percorso della pista ciclopedonale Monte Ciocci/Monte Mario all’interno del Progetto Art, Museo Open-Air.

Partecipa alla mostra collettiva: “Italia-Grecia, una faccia una razza” presso la BAT Gallery di Roma.

Partecipa alla mostra collettiva: "Roma 40 x 40" presso la Galleria Contatto di Roma. 

Nel 2018 realizza un murale a San Cipirello (Palermo). 

Partecipa a Milano alla mostra “Ricordi Futuri 4.0, cosa c’è in fondo al binario” presso il memoriale della Shoah di Milano Binario 21.