Marco Salvetti


Mi chiamo Marco Salvetti, amo l’arte in tutte le sue forme, dalla pittura alla vita stessa vissuta come opera d’arte. Nasco nel 1976 a Roma.

Nei miei quadri ricerco quel bisogno di fermarsi e di “essenziale” che sento molto forte dentro di me, quella lentezza e quel silenzio che ti permettono di sentire le cose, le persone e tutto il creato, in una sola parola Dio, perché è Lui che in fondo cerco di rappresentare in ogni mia opera, ...seppur non viene mai come vorrei.

Dipingo la semplicità e non il mistero affinché pure un bambino possa capire e ritrovarsi nelle mie opere. Non ci sono tenti elementi nei miei quadri così come non voglio ce ne siano nella mia vita.

Uso diversi stili per rappresentare questi miei pensieri e stati d’animo, ma l’arte materica è quella che prediligo: plastica, stucco, legno, ferro e tutto ciò che in qualche modo stimola la mia passione e fantasia. Mi piace dare spessore ai miei dipinti perché mi sembra che in qualche modo diventino più veri, tangibili, e quindi più vicino allo spettatore che diventa parte integrante dell’opera.

 Il fuoco e la luna sono gli elementi più ricorrenti nei miei quadri; il primo rappresenta quel fuoco interiore che sento molto forte dentro di me, è il fuoco che tiene accesa la mia Vita, che poi in realtà è la mia anima. La luna rappresenta invece quel bisogno di guardare in alto per trovare risposte alle domande più profonde dell’essere umano, oltre che ad essere per me compagna di vita e dolce consigliera.

 Arte Spirituale è la chiave di lettura più profonda dei miei lavori. Dal punto di vista estetico la definirei invece Arte Onirica, per la sensazione che i miei lavori suscitano alla gran parte degli spettatori, che definisce i miei quadri come un viaggio tra sogno, fede e realtà, dove il sogno è inteso come desiderio di una Vita nuova, che diventa poi realtà... passaggio impossibile senza la Fede.

Nei miei quadri ricerco quel bisogno di fermarsi e di “essenziale” che sento molto forte dentro di me, quella lentezza e quel silenzio che ti permettono di sentire le cose, le persone e tutto il creato, in una sola parola Dio, perché è Lui che in fondo cerco di rappresentare in ogni mia opera, ...seppur non viene mai come vorrei.

Dipingo la semplicità e non il mistero affinché pure un bambino possa capire e ritrovarsi nelle mie opere. Non ci sono tenti elementi nei miei quadri così come non voglio ce ne siano nella mia vita.

Uso diversi stili per rappresentare questi miei pensieri e stati d’animo, ma l’arte materica è quella che prediligo: plastica, stucco, legno, ferro e tutto ciò che in qualche modo stimola la mia passione e fantasia. Mi piace dare spessore ai miei dipinti perché mi sembra che in qualche modo diventino più veri, tangibili, e quindi più vicino allo spettatore che diventa parte integrante dell’opera.

 Il fuoco e la luna sono gli elementi più ricorrenti nei miei quadri; il primo rappresenta quel fuoco interiore che sento molto forte dentro di me, è il fuoco che tiene accesa la mia Vita, che poi in realtà è la mia anima. La luna rappresenta invece quel bisogno di guardare in alto per trovare risposte alle domande più profonde dell’essere umano, oltre che ad essere per me compagna di vita e dolce consigliera.

 Arte Spirituale è la chiave di lettura più profonda dei miei lavori. Dal punto di vista estetico la definirei invece Arte Onirica, per la sensazione che i miei lavori suscitano alla gran parte degli spettatori, che definisce i miei quadri come un viaggio tra sogno, fede e realtà, dove il sogno è inteso come desiderio di una Vita nuova, che diventa poi realtà... passaggio impossibile senza la Fede.

Esposizioni 2018/2019:

Agosto 2019: Personale presso Palazzo Venturi, Campagnano di Roma

Luglio 2019: Collettiva presso Palazzo Velli expo, Roma. Curatore Ilaria Giacobbi

Marzo 2019: 3° classificato II art prize presso Numen art gallery, Roma. Curatore Ilaria Giacobbi

Febbraio 2019: Contemporary Love presso Numen art gallery, Roma. Curatore Ilaria Giacobbi

Gennaio 2019: I art prize presso Numen art gallery, Roma. Curatore Ilaria Giacobbi

Gennaio 2019 - Personale presso ex mattatoio, Campagnano di Roma

Dicembre 2018: Evento culturale Solstizio d’inverno, Martignano.

Dicembre 2018: collettiva presso Corte dei conti, Roma.

Settembre 2018: IV classificato concorso Enrico Francia, Campagnano di Roma

Agosto 2018: Personale presso sala esposizioni di Palazzo Venturi , Campagnano di Roma

Luglio 2018: Collettiva virtuale presso Muvi Roma

Ho fatto un sogno, papà!
Cuore bruciato
Il mare in una stanza

Gli eventi di RAW2016 ancora non sono stati inseriti nel nuovo database, potete visualizzarli su RAW 2016