Gabriella Scalzulli


Gabriella Scalzulli è nata a Foggia a metà degli anni ‘60.

Conseguita la maturità classica  si trasferisce a Roma per continuare gli studi e iniziare la sua attività lavorativa.

La veracità e l’abbondanza della sua terra  d’origine hanno sposato in lei la multiculturalità e gli stimoli di crescita personale ed artistica che solo una città come Roma, vissuta nella sua interezza, può dare. 

L’incontro con l'artista Riccardo Natili ha risvegliato in lei l'impulso a dedicarsi, nel tempo libero, alla passione che coltivava da sempre solo culturalmente per l'arte figurativa.

La passione vera è esplosa in particolare per la pittura gestuale informale.

Il suo percorso artistico è un "continuum" di ricerca tra sintesi gestuale e percezione del reale. L’artista ricerca continuamente nuove tecniche, sintetizza personalmente nuove varietà cromatiche e dedica il suo tempo con curiosità e slancio a questa passione. Con l’artista dal linguaggio cromatico  i tratti sperimentali si evincono nell'espressione pittorica informale e gestuale. 

Le sue esperienze artistiche  si traducono in varie collettive in via Margutta e partecipazioni a concorsi tra cui: 

 - Partecipazione al Concorso Artistico "Adrenalina 5.0” Premio Arte Contemporanea 2018, con l’opera “Eros e Thanatos - Curatore : Ferdy Colloca

 - Partecipazione alla Mostra Collettiva "Liberamente 5" dal 22 al 28 Giugno 2018 organizzata da Area Contesa Arte - Via Margutta, 90 Roma 

    Curatrice : Teresa M. Zurlo 

    Commento critico : Dott.ssa Mara Ferloni  

 - Partecipazione  alla Mostra Collettiva "Vuoto Pieno" dal 28 Settembre al 4 Ottobre 2018 organizzata da Area Contesa Arte - Via Margutta, 90 Roma 

   Curatrice: Teresa M. Zurlo

   Commento critico : Dott.ssa Mara Ferloni

 - Partecipazione alla Mostra Collettiva "Presenze in movimento" dal 12 al 18 Ottobre 2018 organizzata da Area Contesa Arte - Via Margutta, 90 Roma 

   Curatrice : Teresa M. Zurlo 

   Commento critico : Dott.ssa Mara Ferloni 

 

Tropical maps” (la mappa interiore) – Tec. mista acrilico su tela 70x50 cm – Ago 2018. Da un incontro di ricordi e suggestioni, sentimenti e turbamenti la mappa dell'interiorità. Un'atmosfera calda e umida, che offre pace e terreno fertile allo sviluppo della vita nel compimento del carisma della propria.
“Emotional dance” ( la danza emozionale) – Tec. mista acrilico su tela  80x80 cm – Giu 2018.  Cosa accadrebbe se potessimo mettere scarpe bagnate a colori naturali alle nostre emozioni? Volteggia una danza tribale che ci cattura e che pervade il nostro essere. Rabbia, paura, gioia, tristezza in tratti rapidi, centrifughi, dal plesso solare a dare sapore e colore, ad assolutizzare il presente. A renderci schiavi e padroni della nostra profonda umanità.
“ Angeli e demoni” (il dualismo interiore) – Tec. mista acrilico su tela 80x80 cm – Sett 2018. La dittatura imperante dell'Ego contrapposta all'accettazione serena della propria condizione di creatura. Istanze esteriori o dualismo di coscienza? Angeli e demoni fuori e dentro di noi in un periodico alternarsi di Amore che dona e Amore che pretende.
” Evanescent “ (l’evanescenza dell’anima) - Tec. mista 80x80 cm - Mag 2018. Segnata, spezzata, disgregata la superficie di quest'anima. Tagli netti e decisi permettono al superfluo di fluire, di perdersi sopra un magma di Assoluto. Modi operandi che liberano da ossessioni e paure ad aprire il se a nuovi ma ritrovati paesaggi.

Gli eventi di RAW2016 ancora non sono stati inseriti nel nuovo database, potete visualizzarli su RAW 2016