Roberta Petrangeli


Osservo e mi chiedo cosa vedo. Infinite sfumature, alternanze di ruoli e posizioni, filtri mentali e materiali inquinano il mio sguardo. Il dubbio è la mia consapevolezza, la mia arte è una continua domanda che nasce dall’osservare la realtà scardinando l’apparenza. Amo lavorare in collaborazione con altri artisti; questo mi consente non solo di sperimentare nuovi linguaggi espressivi, ma soprattutto di sviscerare questioni che altrimenti rimarrebbero sommerse. I miei soggetti, a volte riconoscibili a volte astratti, si alternano nel perseguire una costante ricerca di equilibrio tra realtà e immaginazione, tra programmazione e immancabile casualità.