Gino Marotta

Gino Marotta - Mostra personale

Gino Marotta debutta nel 1957 con una mostra personale presentata da Emilio Villa alla Galleria Montenapoleone di Milano, dove espone una serie di soggetti, stili e tecniche diversi (arazzi, encausti, velatini e amalgami di sabbia).                      Dalla metà degli anni '60 Gino Marotta mostra un'attenzione sempre più marcata verso nuovi materiali chimici / industriali, in particolare per il metacrilato, comunemente noto come perspex. L'artista utilizza poeticamente questo materiale ipertecnologico acquisendo universi lirici popolati da alberi, animali, fulmini e cieli stellati, come nella famosa installazione Bosco naturale-artificiale (Foligno, 1967). Tra il 1966 e il 1975 l'attività espositiva dell'artista è molto intensa, con diverse mostre personali e collettive a Milano, Roma, Torino, Bruxelles, Düsseldorf e Parigi.

 


Partecipanti a Gino Marotta


Organizzato da
Visualizza la scheda