No - body is empty

Sculture di Giovanni Pinosio

Giovanni Pinosio / Un filo di voce

Giovanni Pinosio / Un filo di voce


La Galleria Sinopia presenta 

NO - BODY IS EMPTY 

sculture di Giovanni Pinosio 
video - racconto di Riccardo Benedini
a cura di Raffaella Lupi 

25 ottobre - 05 novembre 
Galleria Sinopia 

Opening :: martedi 25 ottobre dalle ore 18.00 
Performance con l'artista Giovanni Pinosio :: sabato 29 ottobre ore 18.00 


Inaugura martedì 25 ottobre alle ore 18.00 la mostra 'No-Body is Empty' alla Galleria Sinopia con le sculture di Giovanni Pinosio, curata da Raffaella Lupi in collaborazione con lo scrittore Riccardo Benedini. 

È un impianto installativo originale quello con cui l’artista veneziano Pinosio, già noto per indagare il linguaggio del vuoto attraverso il filo di metallo,  partecipa alla Rome Art Week: una semplice bilancia pesa la matassa di ferro che lo scultore utilizza per ricamare la propria idea di interiorità, realizzando dei corpi dove materia e spazio diventano compresenti, dialogando tra di loro. Il progetto prende vita da un’esperienza vocale e corporea dell’artista: liberare la voce per sperimentare la leggerezza del corpo. La voce perde i propri punti di ancoraggio e superate le tensioni che possono bloccarla, si libera. La sensazione di cadere e la perdita della forza di gravità generano in Pinosio un senso di disorientamento, a cui fa seguito un quesito che diventa per lui fondamentale: “sono vuoto o semplicemente leggero?”.

Ispirandosi a tale indagine, lo scrittore Riccardo Benedini accompagna le opere in Galleria con un breve video-racconto intitolato “Il Forte Leggero di Giovanni Pinosio” ambientato in una fortezza militare, oggi abbandonata, che entra in crisi con sé stessa poiché le aspettative bellicose per cui è stata costruita non si sono mai avverate. Ne scaturisce una narrazione capace di condurre il pubblico alla scoperta delle proprie fragilità.

Giovanni Pinosio 
Classe 1991, Pinosio si è diplomato in Scultura all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Nel corso dei suoi studi ha approfondito il disegno anatomico, che poi ha reso tridimensionale applicandolo alla scultura e usando il filo di ferro. Grazie alla collaborazione con Riccardo Benedini, dal 2021 le sue opere sono le protagoniste di uno storytelling emozionale in continuo viaggio tra i luoghi più belli e curiosi d’Italia, dove i due creativi ambientano cortometraggi capaci di stimolare ed ispirare l’immaginario delle persone.

Accompagnano la mostra le opere di Massimo Luccioli, Roberta Meldini e Giuseppe Pirozzi.

Per tutta la settimana della Rome Art Week, dal 25 al 29 ottobre, l'artista Giovanni Pinosio sarà presente in Galleria, impegnato in una residenza d'artista per la realizzazione di una nuova scultura in filo di metallo che sarà inaugurata sabato 29 ottobre alle ore 18.00.

Organizzatore