IL SILENZIO DELL'UNIVERSO

Ricerca artistica sul rapporto Arte e Scienza.

Il Silenzio dell'Universo, Mostra-evento in occasione della partecipazione a Rome Art Week 2019, Galleria RO.MI arte contemporanea

Il silenzio dell'universo

Alla luce della natura complementare dello spaziotempo, ogni elemento dotato di massa si muove sempre alla velocita’ della luce.
Secondo Einstein infatti la “ velocita’ combinata del moto di un corpo nello spazio e nel tempo e’ sempre esattamente uguale alla velocita’ della luce”. E alla velocita’ della luce il tempo si ferma.
A questo punto, prendendo questo come dato, ogni evento si porrebbe in una dimensione molto più vasta e complessa del nostro normale tempo storico. Oppure considerando che lo spaziotempo contiene tutti gli eventi passati presenti e futuri, immaginando osservatori in moto relativo, ogni istante-evento è congelato per sempre nel filone spaziotemporale: diventa eterno.
Questo ci dice la fisica giungendo ad esprimere concetti rivoluzionari. Tuttavia permane l'inquietudine di fronte a domande come: " Perchè c'è qualcosa invece di nulla?". Ed a questo un artista come Kubrick risponde in modo drammatico:" è agghiacciante il silenzio dell'universo".
RO.MI.Arte Contemporanea - Partecipano gli artisti: APORTONE, BRANDEMBURG, CECCATO, DEL BROCCO, GRUPPO SINESTETICO, LA COMMARE, LAMA, LEONI, LETTER, LIGRANI, SALVIA, SCELFO, XIANG


Artisti


Organizzato da
RO.MI. Arte Contemporanea