Open Studio Roberta Pugno


Una donna e un uomo. Una sfida. Immagini nate dal corpo e un pensiero che cerca di avvicinarsi sempre di più all’origine. L’origine che non fu parola. La capacità di immaginare. L’origine materiale”. Così inizia l’intervento di Eva Gebhardt, pubblicato nelle prime pagine di IMMAGINEPAROLA, il catalogo d’arte che la psichiatra psicoterapeuta presenta insieme a Giampiero Minasi, studioso di storia, al pubblico romano nello studio di Roberta Pugno, in occasione del RAW ROME ART WEEK 2018 LA SETTIMANA DELL’ARTE CONTEMPORANEA, sabato 27 ottobre alle ore 17.30.

Furono religiosi e filosofi, scrive Minasi, che resero vecchia e deforme la parola. Raccogliendo lo svolgersi di credenze religiose e concezioni patriarcali che si erano venute sedimentando nei millenni, prima silenziose, poi sempre più proterve, fecero dire alla parola che l’immagine era idolatria o ancella sciocca, e che la donna era il male (…) Gli dèi non parlavano più con la voce dei poeti. Nella Bibbia, è il Dio trascendente invisibile a parlare in prima persona; attraverso il verbo avviene la creazione, con la parola si rivela ai profeti delle tre fedi monoteiste”.

Un affondo culturale e artistico di grande impegno che procede pagina dopo pagina proponendo cinquanta opere di Roberta Pugno raccolte intorno a nove parole pregnanti, di cui Antonio Di Micco ci racconta origine, suono, immagini, storia… il tutto a concludersi in un corposo dizionario sostenuto dalle scoperte rivoluzionarie di Giovanni Semerano.

Punto di riferimento irrinunciabile per questa ricerca collettiva sulla storica scissione tra  immagine e parola, tra pensiero per immagini (e quindi arte, bambino, donna) e verbalizzazione, è la Teoria della nascita dello psichiatra Massimo Fagioli.

Solamente un pensiero nuovo sulla realtà psichica e la sua origine materiale potrà dare la possibilità di una vita non scissa tra coscienza e non cosciente, tra fantasia e realtà logico-percettiva, tra donna e uomo, tra sé e l’altro.

 

PROGRAMMA

 

Apertura tutti i giorni dal 24 al 27 ottobre dalle ore 17.30 alle ore 21.00

 

mercoledì 24 ottobre ore 18.30

INAUGURAZIONE e lettura delle immagini

 

venerdì 26 ottobre ore 18.30

MUSICA CELTICA TRA LE OPERE

Duo Banda Connemara con Massimo Ponti (voce e violino) e Iacopo Fiorio  (chitarra)

 

sabato 27 ottobre ore 17.30

Presentazione del catalogo d’arte IMMAGINEPAROLA

Intervengono Eva Gebhardt (psichiatra psicoterapeuta) e Giampiero Minasi (studioso di storia)

Le immagini di Roberta Pugno incontrano la ricerca sulla storia delle parole di Antonio Di Micco

in un rapporto che è sempre stato pensato impossibile.

Cinquanta opere, nove approfondimenti etimologici, un dizionario.

Testi critici di: Marina Giustini, Simona Maggiorelli, Franco D’Agostino, Giampiero Minasi, 

Roberto Toso, Eva Gebhardt.

 

Realizzazione catalogo Cristian Rossi

 

 

 

STUDIO VIA GIROLAMO BENZONI 26  ROMA

Per informazioni o visite su appuntamento telefonare a 3473170721

 



Organizzato da
Roberta Pugno