Rachele Tofanelli


Rachele Tofanelli nasce nel 1982 ad Orbetello (GR). Fin da piccola si cimenta nel disegno e sogna una carriera come fumettista; intraprende gli studi classici, continuando a coltivare la sua passione da autodidatta, partecipando anche ad alcune mostre locali con i suoi disegni. Nel frattempo si avvicina alla pittura ad olio, dipingendo prevalentemente paesaggi, ispirata dallo stile impressionista. Dopo un periodo durante il quale sospende l'attività artistica, spinta dalla voglia di sperimentare qualcosa di nuovo, inizia a studiare un metodo di pittura più veloce, ed è così che comincia ad utilizzare i colori acrilici e si avvicina per la prima volta all'astrattismo. Realizza una serie di quadri astratti caratterizzati da spatolate veloci e materiche, in una ricerca di senso del movimento e profondità. Nel frattempo si dedica anche al design, ed in particolare impara le tecniche della vetrofusione: disegna e progetta oggetti originali e pezzi unici quali lampade, orologi, targhe decorative, serviti di piatti, tutto nel laboratorio di famiglia. In ultimo arriva, come un colpo di fulmine, l'amore per la resina, nell'ambito artistico. E' proprio con la resina che comincia finalmente a realizzare l'idea di astratto che aveva sempre ricercato: un pezzo d'arte e di design con il quale impreziosire un ambiente dandogli un tocco sofisticato e moderno. Quadri, ma anche elementi d'arredo quali tavolini ed oggettistica per la casa. Dal 30 maggio al 14 giugno ha esposto tre delle sue opere presso la Galleria Art Luxury di Milano, in occasione della mostra collettiva intitolata "Astratta-Mente". Dal 2019 prende parte al progetto di condivisione artistica che si svolge a Bauhaus Home curato dalla Dott.ssa Ilaria Giacobbi, dove espone in permanente le sue creazioni. Parteciperà per la prima volta al Rome Art Week e esporrà nella collettiva dal titolo "OPENING: The Room Exhibition". 

 


Gli eventi di RAW2016 ancora non sono stati inseriti nel nuovo database, potete visualizzarli su RAW 2016