Maria Pia Michieletto


Nel 1992 la prima collettiva e nel 1996 la prima personale "Embrioni" segue, nel 1998, su invito la personale alla Chiesa degli Artisti.
Nel 1999 presenta per la prima volta il progetto delle Icònocromie© con la personale alla galleria L’Eclisse.
Segue nel duemila, la personale "I molteplici aspetti della realtà"(Icònocromie©) in San Crisogono in Roma presentata dal pittore e professore Rodolfo Papa.
Nel 2001 si conclude la trilogia con "E la luce nelle tenebre brilla" (Icònocromie©) evento allestito nelle sale del cortile dell'Angelo in Castel Sant’Angelo.
Seguono le partecipazioni a mostre d’arte sacra: "Evangelisti" opera acquisita dal Museo di Serrapetrona (MC); "La Comunione dei Santi" con Santa Lucia, acquisita dalla Chiesa di Santa Lucia al Gonfalone in Roma; "Iconografia di don Guanella" (commissionata); e partecipa alla V Biennale Arte Cristiana Contemporanea a Malta.
Nel 2002 è premiata a Certaldo, con l'acquerello Colori da mare (50x70) al XVII Premio Italia per le Arti Visive.
2003, personale, "Colori nel cielo", alla Chiesa degli Artisti.
Selezionata per il VII Premio Internazionale Massenzio Arte con la serie Iconocromie©.
2004, personale, "Colori Primordiali", alla galleria Baldissera con intervista a cura di Stefano Colonna ricercatore all’Università La Sapienza, pubblicata nel BTA Bollettino Telematico dell’Arte.
Invitata alla V (Alfabeti) e VI (Passaparola) Rassegna del Libro d’Artista allestite alla Biblioteca Casanatense in Roma.
2008, personale nell’atrio della Sala Mazzoni Ospedale San Giovanni per la collettiva "Humanitas et Concordia" (Icònocromie©).
2009, collettiva d’arte sacra "Patroni d’Europa e dei Paesi dell’Unione Europea" Chiesa degli Artisti.
2014 personale "TERRE primordiali" da TaloniArte-Roma.
2015 selezionata per ROMArt Biennale Internazionale di Cultura.
2017 invitata con un video e grafica per calendario-gadget alla mostra "Tre civette sul comò" alla Casina delle Civette-Musei di Villa Torlonia Roma.
2018 selezionata per "Nove pollici. Rosso" organizzata da StudioLab 138 di Castelgandolfo.
Nello stesso anno, la personale "Terra, Aria, Acqua" alla Biblioteca del Parco, circuito Biblioteche del Comune di Roma con lo svolgimento di tre conferenze sui temi della Poesia, Natura e Medicina attinenti al titolo della mostra.
Nel 2019 riceve Menzione d’encomio per l’opera Veronica Franco/Le calve al Premio Buonarroti di Seravezza.
Selezionata in due edizoni (2019 e 2020) per "Cammini di fede. Arte in Abbazia" a San Nilo, Grottaferrata.
2020 espone l’opera Paolina Bonaparte/Le calve per "Liberum Es. Arte in omaggio" con il gruppo Il tempo delle Donne.

E' presente nel catalogo "Acquarellisti italiani - 2020" di Arianna Sartori di Mantova. 
2021 mostra personale “PRIMA donne” (Le calve) a cura di Stefania Severi alla galleria Arca di Noesis di Roma.
2022 selezionata per "Cartoline e Manifesti d’Artista" organizzata da StudioLab 138 di Castelgandolfo.
Collettive: "Landscape #3" al Polo Monumentale Colle del Duomo in Viterbo e "Floating in the water" da Artespaziotempo in Venezia a cura di Adelinda Allegretti; "S-XS" alla galleria Il Leone in Roma organizzata da Rosso Cinabro.
Selezionata da concorso con il dittico Lo zafferano: il colore che germoglia attualmente in esposizione a palazzo De Roccis di Navelli (AQ) per il progetto del costituendo Museo dello Zafferano.

Prossimamente:

'Quelle come me regalano sogni' a cura di Adelinda Allegretti.

'Small Format Art' a cura di Antonietta Campilongo.

Marilyn Monroe della serie PRIMAdonne, pastelli su carta, 42x33
Colori dolci nel cielo_3, acquerello su carta, 25x36
Colori dopo il temporale_29, acquerello su carta, 25x36
Colori nel cielo_19, acquerello su carta, 30,5x45,5