SIC12 artstudio

Data and contact details

SIC.12 Artstudio APS (Via Francesco Negri 65) è uno spazio espositivo e di ricerche musicali e teatrali.
Sede di una collezione di Art Brut e di arte contemporanea costituita dagli artisti Gustavo Giacosa e Fausto Ferraiuolo, nasce a Roma nel 2020 con l'obiettivo di valorizzare con mostre, incontri a tema e residenze per artisti la ricchezza di questa collezione particolare. Gustavo Giacosa e Fausto Ferraiuolo, che da anni s’interessano al rapporto tra arte e alterità, costituiscono la collezione in stretto rapporto con le loro ricerche teoriche e il loro lavoro artistico.
La volontà fortemente inclusiva di questa collezione è già rispecchiata dal titolo, Puentes (ponti). In essa sono riunite quasi un migliaio d’opere di artisti di origini e ambizioni diverse: quelli che scelgono di diventare artisti formandosi come tali nella ‘’norma culturale’’ e quelli che refrattari a modelli preesistenti, creano solo per sé stessi, diventando artisti in maniera inconsapevole o involontaria, gli artisti della cosiddetta Art Brut.
Come una grande composizione corale Giacosa e Ferraiuolo hanno strutturato la loro collezione attorno a tre nuclei tematici: il gioco degli specchi e dello sdoppiamento dell'Io; il rapporto tra disegno e scrittura; il corpo come scrigno della memoria.
La mostra “A Due. L’Art Brut nella collezione Giacosa-Ferraiuolo” che si è tenuta dal 21 settembre 2021 al 20 marzo 2022 ha dato l’avvio al SIC12 Art Studio, primo spazio espositivo in Italia dedicato alla ricerca e alla diffusione dell’Art Brut e ai dialoghi possibili con l’arte contemporanea.
Dal 30 aprile al 20 novembre 2022, SIC12 Art Studio Roma presenta "Parole in cammino". L’esposizione vuole evidenziare la relazione tra il segno grafico e la dimensione errante del camminare e nel contempo indagare altre forme di scrittura, realizzate in solitudine, ma su formati intimi come le pagine di un quaderno o fogli di carta. Queste ultime, opere o documenti, sono all'origine della nozione di "scritti brut" creata dallo storico dell’arte svizzero Michel Thévoz nel 1978. Tali produzioni sono caratterizzate dalla convivenza caotica di parole e immagini che rispondono a un ordine interno e misterioso, o da una forma ibrida che trasmuta una forma scritta in un'immagine.

GUSTAVO GIACOSA
Frequenta la facoltà di lettere dell’Universidad Nacional del Litoral di Santa Fe (Argentina) e dopo un primo approccio al teatro con il regista Rafael Bruza nel 1991 si trasferisce in Italia. Fino al 2011 fa parte della compagnia Pippo Delbono partecipando come attore a tutte le sue produzioni teatrali e cinematografiche.
Nel 2005 fonda a Genova l’Associazione Culturale ContemporArt e da inizio a una personale ricerca sul rapporto tra arte e alterità. Sin d’allora è curatore di numerose mostre su questa tematica come «Banditi dell’Arte» alla Halle Saint Pierre di Parigi “Éric Derkenne”,“Corps” e “Anonymes” alla Collection de l’Art Brut di Losanna «Historias de Violencia» alla Oliva Arts Factory di Sao Jōao de Madeira in Portogallo.
Nel 2012 assieme al pianista e compositore Fausto Ferraiuolo, crea a Aix-en-Provence la sua compagnia teatrale: SIC.12 (www.sic12.org). Come regista e interprete realizza gli spettacoli: «Dans un futur avril, Pasolini», «Ponts Suspendus», «La Maison», «Nannetti, il colonnello astrale», «Terra Levis», «En Chemin», «Rosso Pasolini», «Giovanni!...aspettando la bomba», «La Grâce» . Nel 2020 Giacosa e Ferraiuolo creano a Roma il SIC.12 Art Studio, spazio espositivo e sede della loro collezione di Art Brut et di arte contemporanea.

FAUSTO FERRAIUOLO
Pianista e compositore laureato con lode al Conservatorio di Alessandria e all’International Masters of Jazz di Siena. A New York e a Roma ha esplorato il linguaggio tradizionale del Jazz con Barry Harris.
Nel 1989 crea il «Fausto Ferraiuolo Trio» (piano, contrabasso e batteria) con il quale registra gli album: «The secret of the moon», «Guajon», «Blue and green», «Changing walking», «Artam/Mantra», «Ponts Suspendus» e «Il Dono».
Dal 1998 al 2010, è stato compositore e interprete in scena di numerosi spettacoli della compagnia Pippo Delbono.
Dal 2006 al 2021 ha insegnato pianoforte jazz al Conservatorio di Genova, Campobasso e in Francia nei Conservatori delle città di Annecy e Chambery.
Attualmente è docente ordinario della cattedra di pianoforte jazz e composizione al Conservatorio de L’Aquila.

Gustavo Giacosa con l'artista Melina Riccio
Gustavo Giacosa che indica le foto della mostra