Spazio Arte T24

MANOHAR CHILUVERU - IN THE REALM OF DREAMS
 
A cura di Giuditta Elettra Lavinia Nidiaci
 
21 - 26 ottobre 2019
 
Inaugurazione: Lunedì 21 ottobre 2019 ore 19
Orari: tutti i giorni di apertura della mostra dalle 16 alle 22
 
 
“Onirico” deriva dalla parola òneiros, che significa sogno profetico (positivo o negativo che sia); “ipnotico”, invece, da ùpnos, sonno. La differenza tra i due lemmi è sostanziale: nel primo caso il soggetto agisce (io faccio un sogno), nel secondo è agito. Chi sogna è sorretto dall’impulso e dall’energia di spingersi oltre la condizione presente, di marciare verso l’u-topos, verso un luogo che – ancora, per il momento – non c’è, ma che vediamo già profilarsi in lontananza. Diverso è per colui che è sprofondato in un torpido ùpnos: questi è condannato all’a-patheia, all’irrigidimento della ragione e del sentimento, e a una esiziale metamorfosi in burattino, che con servizievole zelo farà tutto ciò che l’ipnotizzatore di turno gli avrà comandato di fare.
Il cineasta Werner Herzog, considerato il maestro dell’onirico, fece recitare quasi tutto il cast de il suo Cuore di vetro in stato di ipnosi, effettuata dal regista in persona. Parte dei misteriosi dialoghi è stata improvvisata dagli attori ipnotizzati. Herzog ha affermato che avrebbe voluto comparire di persona all'inizio del film e ipnotizzare, attraverso lo schermo, gli spettatori che avessero voluto vedere il film in stato di ipnosi.
Qual è allora la reale dimensione in cui è calato l’individuo odierno, la società tutta? Quella dell’onirico o dell’ipnotico? A questo quesito tenta di rispondere il lavoro di Manohar Chiluveru.
                                                 
                                                                                                                         Giuditta Elettra Lavinia Nidiaci
 
RAW2016 events have not yet been inserted in the new database, you can view them on RAW 2016
[mashshare url="https://romeartweek.com/en/structures//?id=1303" shares="false"]