COVID-19
We remind you that each event organizer is responsible for the safety of the participants and must ensure all prevention procedures provided by current government regulations including sanitation of environments, access control and registration, maximum number of presences, use of personal protective equipment and anything else useful for the prevention of contagion.

Rapsodia di forme e di colori

Mostra personale di Tania Kalimerova

Si inaugura mercoledì 20 ottobre 2021, alle ore 18:00, la mostra personale dell’artista Tania Kalimerova (Tany), di origine bulgara naturalizzata italiana, intitolata Rapsodia di forme e di colori a cura di Anna Amendolagine. La mostra si svolgerà dal 20 al 29 ottobre 2021 nella sede della Galleria Bulgaria - spazio culturale dell’Istituto bulgaro di cultura in Via di Monte Brianzo, 60 - 00186 Roma.

Promossa e organizzata dall'Istituto Bulgaro di Cultura di Roma e Texfilart, l’esposizione si inserisce nell'ambito della 6° edizione di Rome Art Week - RAW 2021 (25-31 ottobre), la manifestazione interamente dedicata all'arte contemporanea nella capitale.

Per l’occasione lunedì 25 ottobre 2021, alle ore 18.00, è previsto un incontro con l’artista che parlerà al pubblico del suo lavoro, della sua poetica e delle sue scelte creative.

In questa mostra saranno esposti 6 bozzetti, 25 opere materiche, 6 collage su carta, 2 su polipress e 10 su tela, alcuni dei quali saranno esposti in prima assoluta.

“Si tratta di composizioni astratte sempre nuove e originali, vuoi per l’accostamento dei colori vuoi per l’accostamento dei materiali e delle forme. Alcune sono ricche di elementi, altre invece oltremodo essenziali. Molte ricordano lo stile giapponese. Sono comunque lavori di raffinata eleganza e rarefatta bellezza [...] Si nota un uso prevalente di carta varia e giapponese, ma i veri protagonisti sono i materiali utilizzati. Fibre tessili, quali seta e cotone, retina naturale o sintetica, bamboo, rexor, plastica, fili di rame e persino le erbe di montagna essiccate. I colori riproducono tutte le sfumature della terra”.

 
 
 

Questi lavori, come del resto tutto il lavoro artistico di Tania Kalimerova, sono intrisi di sonorità. Probabilmente ciò è dovuto al fatto che la sua esperienza nel campo delle arti inizia proprio con la musica: ha studiato infatti al Conservatorio di Musica di Santa Cecilia dove si è diplomata in canto

 

lirico. Scultrice della Fiber Art (scultura tessile, strutture tessili, arazzi, installazioni) e artista multidisciplinare, nella sua ricerca sperimenta molteplici mezzi ponendo l’accento sulla manualità e sulla capacità di unire vari linguaggi raccontando le proprie emozioni e passioni.

 
 
 

Le sue opere sono testimonianza di grande amore, passione, sensibilità e fantasia, oltre che di una grande abilità delle mani, richiesta dalla Fiber Art. Un percorso lungo e appassionato che inizia nel 1996 e prosegue fino ad oggi per quanto riguarda le arti visive.

Secondo Anna Amendolagine: “A giudizio di critica e pubblico il suo è un linguaggio molto originale, fresco e contemporaneo, che testimonia le caratteristiche peculiari del suo paese d’origine, la Bulgaria, e l’arte italiana da cui ha sempre tratto ispirazione. In realtà per lei, qualunque cosa, con tutti i suoi contrasti, può diventare fonte d’ispirazione”.

La mostra gode del patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica di Bulgaria nella Repubblica Italiana e sarà inaugurata dall'Ambasciatore S.E. Todor Stoyanov.

La mostra rientra nel quadro delle promozioni artistico-culturali e mira di creare un ponte tra la Bulgaria e il pubblico, nazionale ed internazionale presente nella Capitale italiana, anche attraverso i suoi rappresentanti all'estero.

L’iniziativa intende diffondere l’arte e gli artisti contemporanei non solo tra gli addetti del settore, intellettuali, la stampa, musei, gallerie, personalità, ma principalmente vuol far crescere intorno ad essa l’interesse delle persone sensibili che amano la cultura e soprattutto i giovani che diventeranno futuri depositari di valori e tradizioni nel contesto dell’Europa unita.

 
 
 

Tania Kalimerova, nata in Bulgaria, vive e lavora a Roma dal 1980. Cittadina italiana dal 1987. Proviene da studi e formazione musicale (soprano lirico), ma ha studiato Fiber Art e appartiene, come la sorella Marussia, alla quinta generazione nel campo del tessile. Dal 1996 si dedica da professionista alle Arti Visive e svolge un’intensa attività espositiva in tutto il mondo. Le sue opere si trovano nelle gallerie nazionali e nelle collezioni pubbliche e private in Europa e USA. Ha ottenuto riconoscimenti in Italia e all’estero. È Presidente dell’Associazione Internazionale Texfilart, costituita nel 2007, ed è Membro d’Onore della Women in Textile Art (Miami, Usa e Madrid, 2000). L’artista è Accademico Pontificio Tiberino e membro di numerosi gruppi e associazioni internazionali in Bulgaria, Francia, Germania, Italia e USA. 

L'Istituto Bulgaro di Cultura a Roma è un ente del Ministero della Cultura della Repubblica di Bulgaria impegnato nella promozione e conservazione della cultura, arte e tradizioni della Bulgaria in Italia allo scopo di favorire il dialogo interculturale e lo scambio di idee ed esperienze artistiche. Dedicato a questa missione, nel maggio del 2021 l'Istituto ha inaugurato un nuovo spazio culturale interdisciplinare nel cuore di Roma. La galleria Bulgaria in via di Monte Brianzo, 60 è uno spazio polifunzionale, pensato come vetrina per il meglio dell'arte bulgara classica e contemporanea, che funge anche da centro culturale, offrendo ai visitatori una guida essenziale alla cultura, alla lingua e alle tradizioni bulgare.

Sia l’inaugurazione che l’Incontro con l’artista si svolgeranno nel rispetto di tutte le regole previste dalle normative anti COVID-19. All’ingresso verrà richiesta l’esibizione del certificato GREEN PASS insieme ad un documento di riconoscimento. L’uso della mascherina è obbligatorio. Ingresso libero con prenotazione a: istituto@ibcroma.it.

Curators