COVID-19
We remind you that each event organizer is responsible for the safety of the participants and must ensure all prevention procedures provided by current government regulations including sanitation of environments, access control and registration, maximum number of presences, use of personal protective equipment and anything else useful for the prevention of contagion.

Lux in Fabula

Le lampade raccontano. Un progetto di Artcocò Design e Antonella Argenti

Lux in Fabula  <i class='fa fa-question-circle' aria-hidden='true' data-toggle='tooltip' title='Translation is missing. We show the original text in Italian'></i>

Nato dall'incontro tra Antonella Argenti e Artcocò Design, "Lux in Fabula" è un progetto di trasformazione e rinascita di preziosi scarti inutilizzati.

Ritagli di carta e gloriose stoffe, sbucano dalla borsa magica di Antonella Argenti dando vita a paralumi inusuali e sorprendenti per forma e colore.

Pezzi unici pensati per le lampade Artococò, a loro volta composte con ossessivo riuso di oggetti vintage, porcellane e metalli, recuperati da vecchi lampadari reduci da fastosi tempi. 

E' una rivolta degli oggetti dimenticati, che come in un afavola a lieto fine tornano ad essere protagonisti.

in una luce del tutto nuova.

 

LABORATORIO ANTONELLA ARGENTI

Le creazioni di Antonella Argenti nascono dall'irresistibile richiamo che alcuni avanzi di tessuto esercitano su di lei.

Vecchi ed esclusivi campionari ormai discontinui, ritagli di carte da parati, patch piccolissimi e inutilizzabili vengono "covati", ricuciti e sistemati per poi riprendere vita trasformati in pezzi unici e personalizzati: paralumi, cuscini, tappezzerie, borse, pannelli.

ARTCOCO' DESIGN

Dalle affinità elettive di due Art director, Angela Iacobellis e Grazia Cecconi, nasce Artococò Design, dedicata a una produzione di lampade realizzate esclusivamente con materiali di recupero.

Oggetti ritrovati, materiali scartati ed elementi rotti costituiscono il dna del progetto.

Il risultato è un design assolutamente innovativo, sorprendente, a tratti ironico e surreale.

Perché tutto si crea e nulla si distrugge.

Curators