CIBARIE LEONARDESCHE

Ideato e curato da Beth Vermeer con la collaborazione di Valeria Cirone


 

CIBARIE LEONARDESCHE ZERO DUE 

a cura di Beth Vermeer

L’alimentazione e la storia sono indissolubilmente legate l’una con l’altra. Qualsiasi cosa che mangiamo ha la sua storia.
L’antropologia culinaria che, nel corso del tempo, è diventata una disciplina riconosciuta, ci fa scoprire infiniti significati sullo sfondo delle nostre pietanze e dietro le monografie di grandi maestri c’è spesso una passione per la Cuisine e tutti i suoi ambiti che non esclude neppure Leonardo Da Vinci, celebre artista universale del Cinquecento, ma anche scenografo di banchetti festosi durante gli anni al servizio di Lorenzo Il Magnifico e da Ludovico il Moro a Milano, le cui cronache ci parlano di un Leonardo che era l’ideatore di elementi scenici di grande ingegno ma di altrettanto lusso, accompagnati da momenti ludici, e coreografie teatrali di danza e di canto.

Cinquecento anni dalla morte di Leonardo si sono formate numerose teorie che riguardano la sua arte culinaria, inizialmente combattuta e mal compresa, ma successivamente elogiata per le suntuose coreografie di grande suggestione.
Per ricordare questo lato meno conosciuto di Leonardo, Design for Everyday Life che si occupa della qualità della nostra vita quotidiana e di come nobilitare i mille gesti che la rendono vivibile attraverso la cultura, contribuisce con uno scenario artistico poetico dedicato ai costumi alimentari rinascimentali e alle loro pratiche.

Beth Vermeer ha concepito un progetto dal titolo:

“Cibarie Leonardesche” che parte dal collegamento tra storia, teoria e pratica culinaria per andare oltre il concetto dell’alimentazione ai tempi di Leonardo. Il cibo, come rammenta Roland Barthes, non è solo una selezione di prodotti usati per gli studi di statistica e di nutrizione, ma anche e soprattutto un sistema di comunicazione, un corpus di immagini, un protocollo di usanze, situazioni e comportamenti.Dopo il suo debutto fiorentino allo Studio Ottone Rosai e l’edizione svoltasi nell’ambito di Cassanoscienza 2019 in Puglia, la mostra collettiva “Cibarie Leonardesche” dedicata a Leonardo da Vinci e alla sua conoscenza culinaria, fa il suo terzo viaggio per partecipare alla Rome Art Week.

L’applicazione della modalità di allestimento site-specific genera un progetto nuovo che si confronta con gli spazi ampi di Palazzo Velli Expo, che unisce egregiamente architettura storica e design contemporaneo.

“Cibarie Leonardesche Zero Due” mette al centro il giovane
Leonardo da Vinci e i suoi tentativi creativi di modificare i riti
comportamentali delle persone a tavola, il loro rapporto con il cibo
a favore di una vita più salutare in armonia con la natura.
Allo stesso tempo, ripercorrendo i suoi anni fiorentini, scopriamo le sue qualità propositive e coraggiose per trovare lavoro, pur trattasi di cucina, un lato sorprendente tra le sue numerose occupazioni ingegnose. La narrazione per capitoli della mostra che avviene grazie ad un corpus di quaranta opere già formalmente molto diverse, è un rebus che offre variegati accessi senza mai perdere la trama principale: l’uomo e l’alimentazione, il cibo e la sua simbologia, dal punto di vista religioso, biologico, alimentare, botanico, artistico, antropologico, partendo dal Rinascimento e dalle lezioni sempre attuali di Leonardo, precursore di una dieta semplice, naturale, salutare e in linea con i principi ecologici del presente.
Nel corso degli ultimi mesi la mostra ha ottenuto nuove adesioni da parte di artisti che hanno realizzato dei lavori come risultato delle loro ricerche e che sono legati alla prima parte della vita di
Leonardo e al suo rapporto con il cibo.

La mostra è corredata di un programma ricercato di eventi collaterali come due cene Cene à la Leonardo alla base di ricette rinascimentali, una performance di canti cinquecenteschi; un talk di astronomia con interventi di musica elettronica; una coreografia di danza contemporanea, un Reading poetico e il coro dei poeti.
Il programma dettagliato è scaricabile dai siti, da Facebook, Pinterest e Instagram.

A cura di Beth Vermeer (www.design-of-the-universe.com)
Inserito nella Rome Art Week (https://romeartweek.com)

ARTISTI

Carlo Accerboni
Laura Accerboni
Stefania Alba
Silvia Bibbo
Salvio Capuano Artista
Valter Luca De Bartolomeis
Uri de Beer
Maurizio Elettrico
Marilena Faraci Stangier
Agostino Faravelli
Laura Fonsa
Francesco geronazzo artworks
Fabrizio Gori
Yana Karamandshukova
Andrea Mancini
Elena Mantovani
Andreas Mares
Anne-Françoise Morin - Sophrologue
Enzo Navarra Boutique
Silvia Noferi ART
Antonello Palladinoadino
Gloria Pastore
Mario Pepe
Farzaneh Rostami
Claire Jeanine Satin

LIVE PERFORMANCE ARTISTICA

Cri Eco Genova

POETI E SCRITTORI

Carlo Accerboni Laura Accerboni Milena Buzzoni Genova Maurizio Fanni Trieste Rosa Elisa Giangoia Genova Marta Mey Chianciano Terme Mario Pepe Genova Laura Supino Ghiron Genova Marisa Tumicelli Verona

IL CORO DEI POETI

Cetta Petrollo Patrizia Battaglia

TALK DI ASTRONOMIA E MUSICA ELECTRONICA
Ruggero Stanga Fabio Anile

CANTORI DI MUSICA ANTICA
Rossana Damianelli Soprano Paolo Fabbroni, Basso, Loro Ciuffenna

NARRAZIONE
Laura Supino Ghiron La personalità di Leonardo

DANZA CONTEMPORANEA
Vincenzo Abascià con la ballerina Noemi La Porta

-----------

“Cibarie Leonardesche Zero Due” verrà inaugurata il 23 Ottobre alle ore 18.30, con una presentazione della curatrice, delle video-proiezioni e un Reading poetico.
Vini offerti da Casale del Giglio.

-----------

Il progetto “Cibarie Leonardesche Zero Due” ideato e curato da Beth Vermeer, coordinato scientificamente da Design for Everyday Life, e inserito nella Rome Art Week, è stato realizzato in stretta
collaborazione con Valeria Cirone , Palazzo Velli Expo, con il patrocinio di Roma Municipio I Centro.

Inoltre si avvale della collaborazione di numerosi enti pubblici e
privati: Associazione Culturale Studio Ottone Rosai; Istituto Caselli
De Sanctis di Capodimonte; Museo di Leonardo, Firenze; Casa
Schlatter Firenze; Brunellesca You Art; Associazione Culturale Il
Gatto Certosino; Mini mu Trieste; Laboratorio 2RC Viareggio; Satura Gallery Genova; Essse Caffè Bologna. Documentazione e video d’arte: Ludovico Morandi Venezia; Pubbliche Relazioni e rapporti con la Stampa: Calliope Bureau, Firenze.

---------

INFO MOSTRA

22 - 27 Ottobre 2019
da Martedì 22 a Sabato 26 Ottobre
in orario 10,00 - 13,00 / 14,30 - 17,30
Domenica 27 Ottobre
in orario 10,00 - 13,00
INGRESSO GRATUITO

✍ Per maggiori Informazioni:
Calliope Bureau Pubbliche Relazioni
contact@calliopebureau.eu
calliopebureau@yahoo.com
www.calliopebureau.eu
Design for Everyday Life
www.designforeverydaylife.com
info@designforeverydaylife.com
Palazzo Velli Expo
Organizzazione e Gestione Mostre
www.palazzovelli.it
info@palazzovelli.it

[Lista Artisti]: https://www.designforeverydaylife.com/wp-content/uploads/2019/10/RAW-press-release.updated-1.10-compresso.pdf
[Comunicato Stampa]: https://www.designforeverydaylife.com/wp-content/uploads/2019/10/RAW-comunicato-stampa-n.1.agg_.1.10-compressed.pdf
[Artist list]: https://www.designforeverydaylife.com/wp-content/uploads/2019/10/1-RAW-list-of-artists.updated.1.10-compresso.pdf
[Press Release]: https://www.designforeverydaylife.com/wp-content/uploads/2019/10/RAW-press-release.updated-1.10-compresso.pdf

 



Organized by
Palazzo Velli Expo