Fabiola Di Maggio

Fabiola Di Maggio (Palermo, 1984). Dottore di Ricerca in Studi Culturali Europei, antropologa dell’arte e curatrice. È esperta nell’analisi di fenomeni visivi legati alle immaginazioni frattali e apofeniche per le quali ha proposto un’inedita connessione. Nell’ambito dei Visual Culture Studies, e dei Museum Studies specificamente, ha messo in rilievo l’importanza del Cold Visual Turn relativo alle forme e alle dinamiche che negli ultimi decenni caratterizzano la cultura museale contemporanea indicando con il neologismo “musiconologia” una nuova area di ricerca che unisce le prospettive epistemologiche dell’antropologia e dell’iconologia. Le sue ricerche si collocano nell’ ambito dell’antropologia della contemporaneità e delle immagini in una prospettiva che promuove la comprensione della società moderna attraverso una delle più importanti espressioni simboliche e culturali dell’uomo: l’arte. Collaboratrice esterna del Polo Museale Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo, si occupa della tutela, della promozione e della valorizzazione dell’Archivio S.A.C.S. (Sportello per l’Arte Contemporanea della Sicilia) del Museo Riso. È l’ideatrice del Collettivo Neuma del quale è Presidente e Curatrice dei progetti espositivi.

29 Sep-19 Nov 2020 | 18:00
LOST IN TRANSLATION
Lost in Translation
Free admission
Exposition
OTTO Gallery
PIAZZA MAZZINI, 27 - Roma
1 apponintments