Marzia Corteggiani


Translation is missing. We show the original text in Italian

Marzia Corteggiani

Vive e lavora a Roma. Originaria di Perugia, consegue il diploma all’Accademia svizzera Hotech, la laurea in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Roma e la laurea in Lettere – Storia dell’Arte all’Università Sapienza di Roma. Segue corsi di xilografia della “Escola d’Estiu Internacional” di Calella (Barcellona) e di pittura ad inchiostro del Maestro Toba dell’Istituto di Cultura Giapponese (Roma). Per anni docente di Anatomia Artistica nelle Accademie di Belle Arti di Milano e di Roma. Esponente di D&A-La donna e l’Arte (1979- 1987), da più di trenta anni partecipa a rassegne e biennali in Italia e all’estero, operando in ambito concettuale sia come artista sia come storico dell’arte. Partecipa ad eventi e mostre del Lavatoio Contumaciale di Tomaso Binga. E’ tra le fondatrici del GRUPPO 12 attivo in interventi di Building Ground Art a Roma e ad Anagni. Partecipa alle mostre di StudioArteFuoriCentro. Dal 2014 indaga la forma della luce con il mezzo fotografico.

Born in Perugia, lives and works in Rome. After receiving a degree with the Swiss Hotech Academy, an MFA from the Academy of Fine Arts, Rome, and MFA in Humanities and History of Art from Sapienza University, Rome, she attended woodcut courses at the “Escola d’Estiu Internacional”, Calella (Barcelona), and the ink painting courses held by Maestro Toba at the Japanese Cultural Institute, Rome. She taught Artistic Anatomy at the Academies of Fine Art, Rome and Milan. D&A (Women and Art) representative (1979-1987), for more than 30 years she has taken part in events and biennials in Italy and abroad both as an artist and historian from a conceptual angle. She participated in numerous events and exhibitions at Tomaso Binga’s Lavatoio Contumaciale, Rome. She is one of founders of GRUPPO 12, producing Building Ground Art interventions on Rome’ and Anagni’s urban context. She has participated in the activity and exhibitits of StudioArteFuoriCentro, Rome. Since 2014 she studies the form of light in photography.



Mostre ed eventi

1979 La Marguttina (Roma), "Trentagiornicontinui: l'artista e il suo atelier" per D&A-La donna e l’arte

1980 Studio del Canova – Il Canovaccio (Roma), "Narcisa allo specchio" per D&A-La donna e l’arte; Sala delle Pietre, Palazzo del Capitano del Popolo, “Artiste perlapace”

1981 Sala delle Pietre, Palazzo del Capitano del Popolo "Artiste per la pace" - mostra patrocinata dal Comune di Todi (Todi); Museo del Folklore "Trentagiornicontinui: l'artista e il suo atelier" con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Roma (Roma)

1982 Palazzo Valentini "Omaggio a Virginia Woolf" - rassegna patrocinata dalla Provincia di Roma (Roma)

1983 Palazzina Corsini - Villa Pamphili "DONNA: Simboli - Miti - Rituali" - rassegna patrocinata dal Comune di Roma - Assessorato alla Cultura (Roma)

1984 Palazzina Corsini - Villa Pamphili "TRASFORMAZIONE" - rassegna patrocinata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Roma (Roma)

1985 Ente Fiera Esposizioni "Il tempo rubato" - mostra patrocinata dalla Provincia e dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Udine (Udine); Caffè Voltaire "NARCISO" - mostra collettiva (Firenze)

1986 Studio del Canova - Il Canovaccio "COLORE / SUONO" - rassegna patrocinata dal Comune di Roma e dall'Ente Provinciale per il Turismo di Roma (Roma); Udine, Museo della Città "MATRIMONIO NELLA TORRE" - mostra internazionale d'arte e di costume patrocinata dalla Provincia di Udine, dall'Assessorato alla Cultura della Provincia e del Comune di Udine e altri(Udine); Studio MP "TREDICIDICIOTTO" - minipersonale in collettiva (Roma); Roma, Biblioteca Nazionale Centrale POLISGRAMMA Building Ground Art, GRUPPO12 - Intervento collettivo Ingresso Biblioteca m. 180x2 - Interventi individuali Piazzale antistante l'edificio m. 100x2,40 circa. (Roma)

1987 Roma, Palazzo Valentini "Foemina urbana" - mostra documentaria, grafica d'arte e proiezione di video-tapes (Roma); Istituto Centrale per la Grafica - mostra documentaria, grafica d'arte e proiezione di video-tapes (Latina); "Interno Quattro" - mostra documentaria, grafica d'arte e proiezione di video-tapes (Udine); Stedelijk Museum - Università di Leiden "The Art Machine" - proiezione di video-tapes (Amsterdam); Università Federale UFRJ - mostra documentaria e conferenza di Giovanna Gandini (Rio de Janeiro)

1988 Stazione Termini Metroroma POLISGRAMMA atto secondo Interventi individuali m. 70x2,40 unitamente al Gruppo Int - Akt - Künstlerinnen di Vienna (Roma); Biblioteca Nazionale Centrale - conferenza / dibattito dei proff. Corteggiani, Caproni, Imbesi, Martinelli e Di Castro - proiezione di video-tapes (Roma); Palazzo Ex Stelline "12 al 2000 Donna / arte" - proiezione di video-tapes Milano); Centro video/arte Palazzo dei Diamanti - "U-Tape '88" - proiezione di video-tapes (Ferrara)

1989 Wuk - Offener Projectraum - POLISGRAMMA in Wien - Interventi individuali Gruppo 12 (Vienna); Interventi individuali Gruppo Int - Akt – Künstlerinnen (Vienna); Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con D.G.R.C. del Ministero degli Affari Esteri di Roma - conferenza del Prof. L. Gabetti e proiezione di video-tapes (Vienna); Biblioteca Comunale Centro Culturale Calvairate - conferenza dibattito del Prof. Scognamiglio e dell'Arch. Nunziante, mostra documentaria, grafica d'arte e proiezione di video-tapes (Vienna); Galleria Multimedia POLISGRAMMA ed altro - Interventi individuali, grafica d'arte e proiezione di video-tapes (Brescia); Convegno "La violenza nell'epoca della sua riproducibilità tecnica" grafica d'arte e proiezione di video-tapes (Genova)

1990 Biblioteca Nazionale Centrale POLISGRAMMA Art book - mostra collettiva di libri d'arte patrocinata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Roma (Roma)

1991 Milano, Castello Sforzesco - Civica Biblioteca d'Arte - presentazione del libro "Polisgramma building ground art" con interventi dei proff. De Stasio, Farina, Scognamiglio e mostra collettiva con il patrocinio del Comune e dell'Assessorato alla Cultura di Milano (Milano)

1992 Roma, Studio Corteggiani "La voragine messa in scena dai convitati, anche..." - assemblaggio intorno a una voragine - mostra personale presentata da Vittoria Biasi e Marco Bussagli, note di Cesare Vivaldi e Maria Elena Crea (Roma)

1993 Roma, Studio Oscar Turco "FUORI POSTO: collezione di farfalle" - mostra collettiva a cura di Paolo Balmas e Massimo Ruju (Roma); Quartiere Coppedé, Piazza Mincio "UNA STRADA PER L'ESTATE" - installazioni ed happening con il patrocinio del Comune di Roma e della Confcommercio (Roma)


1994 – Ferrara, Palazzo Massari, “SESTA BIENNALE DONNA”. Roma, Biblioteca Rispoli PAGINE TESSILI” a cura di Lydia Predominato e John O’Brien. Roma, Centro d’Arte l’Officina di Gorgia “Ultima Thule”. Quarrata, Area Ex Lenzi, BIENNALE INTERNAZIONALE DELLE ARTI. Udine, Biblioteca Civica Vincenzo Joppi “Pagine tessili”, cura di Lydia Predominato e John O’Brien,

1995 – Padova, “Tutto è foglia” – Dalle metamorfosi di Goethe al giardino degli artisti – presentazione di Giuseppe Ferraboschi, Centro Studi di Storia del Costume (Padova); “Tutto è foglia” – Dalle metamorfosi di Goethe al giardino degli artisti – Struttura Polivalente Monaco di San Michele al Tagliamento (Bibione).

1996 – “Prodotto garantito”, presentazione di Giovanna Riu, Circolo Culturale “Il gabbiano” (La Spezia); “Prodotto garantito”, presentazione di Giovanna Riu, galleria “Il Vicolo” (Genova); “The woven page”, cura di Lydia Predominato, Art Center College of Design (Pasadena,USA); “Ascoltare l’immagine”, cura di Mirella Bentivoglio, Palazzo Mediceo (Seravezza); “Tutto è foglia” – Dalle metamorfosi di Goethe al giardino degli artisti – Villa Carlotta (Como); “Accelerazione finale dell’arte veloce”, cura di Oscar Turco, Studio di Oscar Turco (Roma); “Displacements”, cura di Ludovico Pratesi, Temple University in Rome (Roma); “I Tarocchi nell’arte contemporanea”, cura di Marzia Corteggiani, Castello Savelli di Palombara Sabina (Roma).

1997 – “Prodotto garantito”, presentazione di Giovanna Riu, Museo Nuova Era (Bari); “Quadreria dell’Ariete 2”, Galleria l’Ariete (Roma).

1998 – “Agnes Denes: arte per il terzo millennio”, cura di Marzia Corteggiani e Angela Cipriani, Accademia di Belle Arti di Roma (Roma); “16 Artisti per Agnes Denes”, Palazzo del Comune (Bassano in Teverina); “Prodotto garantito”, presentazione di Giovanna Riu, Studio Gennai (Pisa); “Rassegna di Arte Contemporanea quinta edizione”, cura di Mario Palmieri (Bassano in Teverina).

1999 - “Mostra d’arte sacra contemporanea”, cura di Mirella Bentivoglio, Chiesa dei Lumi (Bassano in Teverina); “Rassegna di Arte Contemporanea sesta edizione”, cura di Mario Palmieri (Bassano in Teverina); “Roma: dimensione arazzo contemporanea”, presentazione di Stefania Severi, La Galleria (Roma).

2000 – “Sacrosanto”, Galleria Comunale d’Arte Moderna e Contemporanea (Roma); “Le Mensole”, cura di Mirella Bentivoglio, Galleria La Cuba d’Oro (Roma); “Festoni, Drappi e Feste”, cura di Augusto Pantoni (Rocca di Cave); “Post Post Scriptum” manifesti d’artista, a cura del Gruppo 12 (Roma, Alessandria).

2001 – “Omaggio a Marinetti”, cura di Tomaso Binga, Lavatoio Contumaciale (Roma); “Tondo Italiano”, cura di Alberto Ferretti, Saarisarven Museo (Svezia); “Tondo Italiano”, Galleria Himmeli, Karstula (Svezia); “Tondo Italiano” Lapinlahden Taidemuseossa (Svezia); “10 artisti una fucina”, presentazione di Franca Zoccoli, Spazio Documento (Roma); “Post Post Scriptum – Tazebao d’Artista”, introduzione di Stefania Fabri, Galleria Comunale d’Arte Moderna e Contemporanea (Roma); “Post post Scriptum – Tazebao d’Artista”, presentazioni in catalogo di Carlo Fabrizio Carli e di Gabriele Simongini, città di Anagni (Anagni); “Post post scriptum – 11 settembre”, Palazzo del Comune (Anagni); “L’IRA addio!” a cura di Tomaso Binga, Lavatoio Contumaciale (Roma).

2002 – “Post Post scriptum – 11 settembre”, presentazioni varie, Politecnico di Milano - (Milano); “Omaggio a Palazzeschi”, cura di Tomaso Binga, Lavatoio Contumaciale (Roma); “Omaggio a Marinetti”, cura di Tomaso Binga, Caffè delle Giubbe Rosse (Firenze).

2004 – “Frammenti tessili” - Biennale di Arte Tessile Contemporanea, II° Edizione – a cura di Cielo Pessione Fabrizi e di Lydia Predominato, presentazione di John O’Brien, Museo Archeologico, Sala del Germanico (Amelia); “Artists Collect”, cura di Shara Wasserman, Temple University Rome (Roma).

2006 – Cisterna di Latina, Palazzo Caetani “In Cartis” - Alessandria, 6° Biennale d’Arte Contemporanea, Palazzo Guasco, “Ala del Principe “Arte senza tempo”. Roma, Biblioteca Nazionale Centrale “Utopia del comprendere” – Roma, Studio Arte Fuori Centro “Monocromi verticali” - Roma, Biblioteca della Camera dei Deputati “In difesa della lingua italiana” - Roma, Lavatoio Contumaciale “Pasolini”; “Scritti d’artista”, Biblioteca della Camera dei Deputati (Roma) .

2007 – La Biennale di Venezia, 52° Esposizione Internazionale d’Arte . “Camera 312” - Promemoria per Pierre - Dorsoduro - Roma, Studio Arte Fuori Centro “Tandem” - Roma, M.I.C.R.O “In Cartis” – Roma, Studio Arte Fuori Centro “A briglie sciolte” a cura Loredana Rea.

2008 - Roma, Studio Arte Fuori Centro “Archivi del desiderio” (personale) – Venezia Mestre, Galleria 3D “In tandem per l’Italia” (riproposta) – Roma, Studio Arte Fuori Centro “Segni - Disegni” - Roma, Biblioteca Multimediale Savinio “Pagine ad arte” – San Vito al Tagliamento, Antico Ospedale dei Battuti “In tandem per l’Italia” (riproposta) – Roma, Biblioteca Marconi “Arvalia in arte” – Frosinone, Villa Comunale “In tandem per l’Italia” – Roma, Auditorium Parco della Musica “La memoria degli altri” – Bergamo, Arte Fiera 2008 Milan Art Center “Mq”.

2009 - Roma, Studio Arte Fuori Centro “Cancellazione” Curatela Ivana D’Agostino.

2011 – La Biennale di Venezia, 54° Esposizione Internazionale d’Arte – Padiglione Tibet “KHATA” Cà Zanardi – Torino, Palazzo Delle Esposizioni, “KHATA” Sala Nervi -Curatela Ruggero Maggi. Cori, “InPressione – Gravadors / Incisori”, Palazzetto Luciani. Curatori: Massimo Pompeo, Jordi Rosés. Roma, “InPressione – Gravadors / Incisori” - Associazione Internazionale Incisori. Curatori: Massimo Pompeo, Jordi Rosés.

2012 – Casalmaggiore (CR), Padiglione Tibet” Khata” Museo Diotti – Latina, Casetta della Musica “InPressione – Gravadors / Incisori”. Curatori: Massimo Pompeo, Jordi Rosés. Venezia, Padiglione Tibet “SpazioArt&Forte LAB” c/o Cà Zanardi. Curatore: Ruggero Maggi.

2013 – Venezia, Padiglione Tibet, Chiesa di santa Marta. Curatore: Ruggero Maggi. Venezia, Padiglione Tibet “Art Night” - Curatore: Ruggero Maggi. Lodi, Padiglione Tibet, Biblioteca Laudense – Curatore: Ruggero Maggi.

2014 – Istanbul – Mimar Sinan Guzel Sanatlar Universitesi – “ISTANBUL RETHINKING THE PALIMPSEST CITY” WORKSHOP TOPIC. Curatore: Prof. Tuncer. Roma, Art Café “FOTOGUARDANDO” A cura di Monica Di Brigida. Latina, Casetta della Musica “SegniXLibri” Curatori: Leonardo Faccioli, Massimo Pompeo.

2015 – Roma, Studio Arte Fuori Centro “IN ROTULO” Curatore: Loredana Rea. Magliano Sabina, Mostre Diffuse“RAIN”(personale), Curatori: Teresa Mancini, Riccardo Cattani.

2016 - Roma, Lavatoio Contumaciale “FERNANDO M. DIAZ GLI AMICI E ROMA” Curatori: Tomaso Binga, Massimo Pompeo. Magliano Sabina, Mostre Diffuse ”Il fiume e l’uomo” Curatori: Teresa Mancini, Riccardo Cattani.

2017 – Roma, Temple Gallery in Rome “TYNI BIENNIAL” Curatore: Susan More -Roma, Casa della Memoria e della Storia “SHOAH”, Curatori: B. Cimiotta Lami, T. Garbasso, G. Pilozzi.

2018 – Latina, Casetta della Musica “77 DONNE AMOROSE”, Curatori: Massimo Pompeo, Leonardo Faccioli.

2019 - Civita Castellana (RM), M.I.Ce. “SHOAH - La percezione e lo sguardo del contemporaneo nella fotografia e nella grafica d’arte”, Curatori: Teresa Mancini, Riccardo Cattani. Maenza, Castello Civico “Opere e storie di amicizia” a cura di Massimo Pompeo, Leonardo Faccioli.

2020 – San Donà di Piave, Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea “SHOAH – La percezione e lo sguardo del contemporaneo nella fotografia e nella grafica d’arte”, Curatori: B. Cimiotta Lami, T. Garbasso, G.Pilozzi. Roma, Temple Gallery in Rome “TYNI BIENNIAL” Curatore: Shara Wasserman. Roma, Lavatoio Contumaciale “OMAGGIO A COSTANTINO DARDI” a cura di Anna D’Elia.

2021 – Calcata (RM), Palazzo Baronale “SHOAH – La percezione e lo sguardo del contemporaneo nella fotografia e nella grafica d’arte”, Curatori: B.Cimiotta Lami, T. Garbasso, G. Pilozzi.. . U.S.A. .https// SUTURO.com “Artists and Poems”.Los Angeles. Curatore: John David O’Brien. U.S.A. Los Angeles, Poly University California “LIGHT NARRATES HIS STORIES”.


Pubblicazioni

Sulla tematica di Francis Bacon, in “Alla Bottega”, Milano 1971; Introduzione al problema della creatività, Ed. Il Libro, Roma1977; Polisgramma, in “POLISGRAMMA building ground art”, Bulzoni Editore, Roma 1990.
Esponente di D&A-La donna e l’Arte, da più di 30 anni partecipa a rassegne e biennali in Italia e all’estero, operando in ambito concettuale sia come artista che come storico dell’arte
Hanno scritto di lei:
Tra gli altri: Mirella Bentivoglio, Vittoria Biasi, Marco Bussagli, Maria Elena Crea, Mario Lunetta, John O’Brien, Ludovico Pratesi, Lydia Predominato, Laura Turco Liveri, Cesare Vivaldi, Shara Wasserman, Franca Zoccoli, etc.

“…Ma la Corteggiani, che è persona sorprendente, ha sorpreso tutti con un lavoro che non punta affatto sulla denunzia - anche se essa è implicita e sottesa a tutta l’operazione – bensì sulla suggestione, sulla misteriosa presenza di oggetti, manichini, luci, quadri che nell’insieme sottolineano non tanto la voragine in quanto tale, bensì la voragine in quanto metafora…
…Metafora, aggiungo io, di uno di quei rarissimi, abbacinanti spiragli attraverso i quali in un lampo può aversi la conoscenza o meglio la coscienza dell’“essere”, oltre l’ “esserci” nel quale heiddeggerianamente è caduto. Spiragli che solo l’arte, la poesia riescono a farci intravedere.” Cesare Vivaldi in “Metafora del vuoto”, 1992.

“… Con il ferro e con l’acqua (in geometrici contenitori di cristallo) Marzia Corteggiani costruisce un filo a piombo concettuale con duplice rinvio ad antichi strumenti geodetici e alla nostra ansia di orientamento in uno spazio-tempo senza più coordinate affidabili…”. Franca Zoccoli in “10 artisti una fucina”, 2001.

“… Negli ultimi anni ha partecipato assiduamente ad eventi e mostre del Lavatoio Contumaciale di Tomaso Binga, lavorando nello stesso tempo con il Gruppo 12 – Building ground art, con interventi sul tessuto urbano di Roma e di Anagni, segni chiari del nomadismo culturale e stilistico del nuovo millennio. Molto attenta ai linguaggi espressivi contemporanei, vive profondamente l’arte come testimonianza”. Lydia Predominato in “Biennale di Arte Tessile Contemporanea” II Edizione, 2004.

“...Dal canto suo, Marzia Corteggiani, con il Gruppo 12 e il progetto Polisgramma (“segno trasformato restituito alla città”), ha inciso con la propria arte nella realtà sociale e culturale, mentre nell’apparente leggerezza degli impianti installativi e concettuali delle opere a studio colpisce, infallibile, punti cruciali di problematiche umane, studiate attraverso la continua riflessione sulla funzione del doppio, alterità tra passato e contemporaneo, dove il passato, da documentare, illustrare, decrittare e interpretare, nobilita il presente....” Laura Turco Liveri in “PERCOSI D’ARTE IN ITALIA” a cura di Giorgio Di Genova ed Enzo La Pera, Rubbettino Editore, 2017





RAW2016 events have not yet been inserted in the new database