Marino Marinò

Data and contact details
Marinò. Trebisacce (CS); 1958.
Trascorre parte dell'infanzia a Torino. Frequenta la Scuola Media Inferiore a Como, di questo periodo sono le prime poesie.
In Calabria gli studi di Scuola Media Superiore, Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri;
in questo periodo (1975-1981) è animatore in radio libere e private.

COSENZA 1982. Frequenta lo studio del maestro Gino Sicilia.

REGGIO C. 1983. Espone alla Galleria Modigliani, mostra personale dove conosce la direttrice del Liceo Artistico di Reggio Calabria: la Prof.ssa Giuseppina Porchi e la Prof.ssa Battistina Polillo, che persuadono Marinò a frequentare la Capitale.

ROMA 1984. Si trasferisce a Roma e prosegue la sua ricerca iconografica.
“Su quella per la musica e la poesia, dunque, è prevalsa la passione per le immagini. E' però rimasta attiva la ricerca scritta, nelle pagine di poesia e di saggistica” (questa nota è di Giuseppe Selvaggi).

Nel 1987, come ricercatore fantalogico (abbreviazione: FL), realizza la struttura fantalogica della parola. Ricerche fl sono apparse sul mensile "Italiasud" (1987-88) e sulle riviste "IDEA" e "Berenice".
Con la struttura fantalogica della parola scopre le avanguardie scaturite dal sonetto Voyelles di A. Rimbaud.

Nel 1989 Marinò dipinge le FORME FL.

Nello stesso anno, a seguito della struttura fantalogica delle parole, Marinò incontra Gabriele Aldo Bertozzi, pittore, letterato, docente all'università di Pescara e fondatore del movimento d'avanguardia INI (internazionale novatrice infinitesimale). E nel 1990 conosce Maurice Lemaître fondatore insieme a Isidore Isou del LETTRISMO. Tuttavia la concezione di avanguardia in Marinò non coincide con quella dei suddetti movimenti, come mostrerà con l'idea di una "poesia sferica", con il "calendario fantalogico", il SEGNO FL, la SUPERFICE FL, i PERCORSI FL e i primi disegni digitali.

Nel 1993 fonda (e ne è direttore responsabile) il mensile "Il Fantalogico", rivista che ospita testi e ricerche dell'omonimo gruppo d'avanguardia.
Se l'arte è creatività, è creazione non può essere motore di distruzione.
Nascono le PROIEZIONI FL e gli ANDAMENTI.

Nel 1994 è ideatore del "calendario fantalogico", dove si evidenzia che le feste e le ricorrenze non servono alla gente ma al potere. Poiché la gente ha bisogno di vivere pienamente il senso di essere in "festa" e non delle ricorrenze.

Nel 1995 il gruppo fantalogico espone "la poesia sferica" nel Foyer del teatro Cavalieri in Roma.

ROMA 2001. Compie gli studi alla MALDOROR - SCUOLA DI REGIA CINEMATOGRAFICA E TELEVISIVA. Dopo la scuola di regia ha continuato a dedicarsi alle arti digitali e alla comunicazione multimediale.

Events at Rome Art Week

RAW2016 events have not yet been inserted in the new database