Andrea Alessandrini

Data and contact details

Studia fotografia documentaria alla Scuola Romana di fotografia, alla LUZ Academy alla D.O.0.R. Academy. Partecipa ai master sul libro
fotografico di Skinnerboox & Blank Paper nel 2017 e di D.0.0.R. nel 2018.
Frequenta workshop con, tra gli altri, Max Pinckers, Corinne Noordenbos, Rafal Milach, Bertien Van Maanen, Ricardo Cases, Antonio Xoubanova, David Campany, Adam Broomberg ed Erik
Kessels.

È tra i coordinatori del laboratorio di fotografia del centro per minori migranti CivicoZero di Roma, finanziato da Save the Children.
Collabora con l’associazione culturale D.O.O.R. di Roma.

Sviluppa progetti personali a lungo termine che finalizza in forma libro come “Piccola Russia” finalista al Fiebre dummy award 2019, nel 2020 al Perimeter International Photobook Prize, al MACK First Book Award e al Kassel Dummy Award ed edito nel 2021 da Witty books.
Sempre “Piccola Russia” è finalista nel 2021 del First PhotoBook award di Aperture ed esposto a Paris Photo 2021 e Printed Matter New York 2022.
Nel 2018 è tra i finalisti di Emerging talents con il progetto ‘Argo, too many eyes’ esposto poi nel 2019 a Gibellina Photoroad e nel 2021 nella shortlist di Charta in forma di dummy.
Nel 2019 partecipa alla campagna fotografica "Verso Nord" organizzata da OMNE (Osservatorio Mobile Nord Est) Con Guido Guidi e Jerry Johansson, i risultati sono esposti nel 2021 nello spazio HEA a Castelfranco Veneto.
Del 2020 la residenza artistica nel comune di Acquasanta terme curata da IKONEMI che termina con l'esposizione dei lavori, nel 2021, al Forte Malatesta di Ascoli Piceno.