Letizia Taliani De Marchio


Letizia Taliani De Marchio (Latina Zoich), nata e cresciuta nelle Marche, ha vissuto e lavorato a Roma dove ha svolto studi accademici.
Ha collaborato con architetti in Italia, Lussemburgo e Stati Uniti. Vive a Milano dal 1999 dove lavora per committenze private in Italia e all’estero. La sua passione per il disegno ereditata dal padre collezionista d’arte, nasce tra le pareti domestiche e si evolve a Pietrasanta (Lu) negli anni della sperimentazione e dell’incontro con la scultura a contatto con artisti e gallerie in un contesto internazionale. Le sue opere, fusione di stile figurativo e concettuale, vogliono raccontare l’essere umano.
Dalla bisnonna EDMEA nata e vissuta a cavallo tra '800 e '900, di temperamento forte e volitivo, ricordata in famiglia come esempio di donna in grado di scardinare il ruolo binario uomo donna, nasce l’ultimo progetto : EDMEA REVOLUTION. L’artista esplora la condizione femminile in chiave provocatoria creando figure danzanti che esibiscono la consapevolezza del proprio valore scavalcando le limitazioni imposte dai codici della società civile. Fonti d’ispirazione possono essere il soffitto di un monastero, elementi architettonici di cattedrali, fiori, tessuti, ferri battuti liberty, declinati nelle sue opere per rappresentare i temi come femminilità, istinto, forza, desiderio e libertà. L’oculo, ispirato alla cupola del Pantheon, è l’occhio delle sue creature, siano esse umane o animali. Gli occhi assumono così le sembianze di fanali dai molteplici significati simbolici. Le tele, di trama spessa e sfilacciate, sono trattate con i metodi antichi dell’imprimitura a gesso, in grado di conferire un aspetto vissuto dal tempo su cui dipingere le masse di colore dove cromatismi decisi e contrastanti proiettano le sue figure in un luogo non fisico e atemporale. Gli enigmatici volti delle Vestali dalle capigliature di ferro battuto e collari di maioliche domestiche raccontano il tema della donna angelo del focolare, delle silenziose prigioni emotive, della bellezza, rassegnazione e amore eppure di un fuoco profondo da custodire acceso.

2022 – Collettiva “Mostrami”, Museo Palazzo Campana Osimo (An)
2021 – finalista Premio Art&Cavallo Fiera di Verona
2019 – menzione speciale, sezione pittura e scultura al Premio Internazionale Michelangelo Buonarroti a Serravezza (Lu).
2018 – Collettiva “Urbanità liquide”, Galleria Previtali, Milano.
2015 – Personale “Umanità Emotiva” Azimut Bank, Milano
2010 – Collettiva “Terre en vue”, Galleria “Terre en Vue”, Parigi
2009 – Collettiva “Terre en vue”, Galleria le 4 Pareti, Napoli

Edmea Vestalis

RAW2016 events have not yet been inserted in the new database