GENESI. SPIRITO E MATERIA

Paper, canvas and terracotta dialogue between past and future


“GENESE. ESPIRITO E MATERIA”

Genesi. Nascita.

Materiale che rinasce a nuova vita, si fa materia, e diventa arte e spiritualità.

Tre elementi: carta, tela e terracotta.

Carta. Fragile, caduca, passa senza lasciare traccia, dura poco. E’ considerata scoria, da gettare via.

Allora, succede che si piega mille volte su se stessa, vuole parlarci, essere messaggio, essere monito.

Riviste e scontrini formano colonne, su cui poggia una vita fatta di futilità ed oggetti inutili. Lo scarto, in questo caso, ci insegna a riflettere, ci dice che ci può essere altro, che possedere tante cose, ci allontana da noi stessi, ci rende sterili alle emozioni.

La carta, poi, diventa base della nostra civiltà, quando rappresenta l’importanza della legge. Pagine di vecchi libri ci insegnano che la società ha bisogno di basi solide e democratiche, per poter vivere.

Tela. Per i pittori, base fondamentale della loro arte. Un’immagine, un disegno, un’astrazione ed il quadro è finito. No. L’artista ha dentro di sé mille sfumature e mille colori ed ha bisogno di portarli alla luce, vuole raccontare la sua storia.

Per farlo, cuce pezzi di visioni passate o che non hanno trovato senso se sole; cuce pezzi di colori sgargianti, che non erano corretti, ma che, insieme agli altri, trovano la loro collocazione. E’ un continuo raccontarsi, un continuo riflettere su quello che si ha dentro, su quello che è stato e che può essere ancora, rinascendo in una nuova visione.

Terracotta. Siamo uomini. Siamo creature nate da terra ed acqua. La terra ci lega a sé attraverso la gravità; l’acqua ci lega a sé attraverso la spiritualità. Elementi semplici, ma che ci fanno essere vita.

Siamo coppe piene di idee e pensieri, siamo genesi e creazione. Noi esseri umani siamo cerchio eterno: nascita e morte, inizio e fine, siamo messaggio divino. Nasciamo come spirito e materia, diversi dagli altri animali, nasciamo con il potere di creare.

La mostra “Genesi. Spirito e materia” è vita, è specchio che riflette un’immagine potente, un’arte intima, che si dipana, divenendo universale.


Credits Monica Antonietti


Artists