Pietro De Scisciolo


Nato a Terlizzi (BA) il 17/06/1967. Sperimenta da subito la passione per la scultura frequentando il laboratorio artigiano del padre scalpellino e gli studi artistici di altri scultori del luogo. 

Studia presso l'Istituta Statale d'Arte di Corato (BA), sez. ceramica e si diploma scultore nel 1990 presso l'Accademia di Belle Arti di Bari scoprendo la predilezione per il figurativo e la scultura monumentale, infatti molte sono le sue opere che adornano piazze ed edifici pubblici.

Ha vinto molti concorsi d'arte e bandi di gare per assgnazioni di opere d'arte pubbliche, tra cui il monumento dedicato a San Rocco per la città di Valenzano (BA), e il monumento pubblico a don Tonino Bello per la città di Alessano (LE) e le sue opere sono presenti in diverse collezioni pubbliche e private.

Tra le sue opere di maggior rilievo artistico ricordiamo la scultura-installazione "Convivialità delle differenze" ispirata a don Tonino Bello presso Parco Lenoci di Palo del Colle (BA) e il monumento "Memoria e identità" dedicato ai due martiri delle Fosse Ardeatine Don Pietro Pappagallo e prof. Gioacchino Gesmundo.

Dal 2012 è presente in diversi Simposi Internazionali di Scultura. Lavora presso i suoi studi-laboratori di Molfetta (BA)e dal 2010 ad oggi ricopre il ruolo di docente di Plastica Ornamentale presso l'Accademia di Belle Arti di Foggia e Tecniche di Fonderia e Disegno per la scultura presso l'Accademia di Belle Arti di Bari.

ANIMALIS ARCHITECTURA, Pietra di Giovinazzo, cartone
HARD CORE, Marmo rosso di Verona, lettore MP3, cuffia audio
CRACK, Pietra gialla egiziana, acrilico
PER ASPERA AD ASTRA, Travertino, filo spinato

[mashshare url="https://romeartweek.com/it/artisti//?id=1829" shares="false"]